Viareggio, la Lega incontra le associazioni di categoria sugli effetti del coronavirus

Si parla di 40 per cento di cancellazioni per gli alberghi. Il partito prosegue nella proposta di soluzioni politiche

Il gruppo consiliare della Lega di Viareggio ha incontrato i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti, Cna e Confartigianato per fare il punto “sugli effetti del coronavirus ai danni delle imprese, delle attività e dell’intero comparto economico, nautico e turistico ricettivo del nostro territorio, recependo le esigenze più urgenti delle categorie”.

Presenti all’incontro i consiglieri comunali Massimiliano Baldini, Maria Domenica Pacchini ed Alessandro Santini. Sono stati affrontati temi distinti e tutti “da gestire al meglio – hanno detto i leghisti – per non aggravare una situazione che proprio nel campo dell’economia locale desta non poche preoccupazioni”.

All’unisono Bertolani, Fucile, Bertolucci, Buonocore e Tesi hanno sottolineato l’importanza di un approccio equilibrato a quanto sta accadendo, da una parte facendo la massima chiarezza sulla reale portata del pericolo sanitario e dall’altro evitando che la comunicazione incontrollata possa ingenerare ed aggravare panico tale da paralizzare ulteriormente il turismo.

“È però altrettanto vero – hanno dichiarato i rappresentanti delle categorie al tavolo – che già dalle prime avvisaglie i numeri delle disdette nel comparto turistico viareggino e versiliese sono notevoli. Si parla del 40 per cento di cancellazioni per gli alberghi a cui vanno aggiunte le mancate presenze a breve medio termine ed anche i ristoranti hanno subito già numerose disdette. Nei prossimi giorni si potrà verificare i primi numeri reali che toccano la nostra realtà e capire quale sia la portata del fenomeno”.

C’è bisogno – questo è un altro tema toccato – che le facilitazioni fiscali e le sospensioni delle scadenze non siano limitate solo alle zone rosse perché gli effetti di questa crisi non si limitano certamente ai comuni dove vi è il focolaio del virus.

La riunione voluta dal gruppo consiliare della Lega – conclude il partito – si è chiusa con l’accordo di un aggiornamento alla luce dei primi dati concreti e con la disponibilità dei consiglieri del partito di Matteo Salvini ad ogni iniziativa utile al sostegno delle imprese, delle attività e del mondo del lavoro per fare argine a questa nuova e grave emergenza che colpisce il nostro comparto turistico. In accordo ed in sintonia con i rappresentanti della Lega a livello regionale e nazionale, proseguirà l’impegno del partito per proporre le migliori e più adeguate soluzioni che possano contenere il fenomeno ed aiutare le categorie più colpite“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.