Sospeso iter concessioni demaniali, Baldini: “Schiaffo a imprese già in difficoltà”

Il capogruppo della Lega: "A Viareggio tantissime attività coinvolte, problema che non può rimanere inosservato"

“A Viareggio piove sul bagnato. Brutte notizie quelle che provengono da uno dei fronti più caldi, quello delle concessioni, e la realtà purtroppo, proprio in queste settimane, rischia di diventare drammatica per le categorie fra le più colpite dall’emergenza del contagio da Coronavirus“.

Così Massimiliano Baldini, capogruppo Lega a Viareggio, sostenendo che “molte attività che avevano fatto richiesta dell’applicazione della proroga delle concessioni demaniali marittime previste dalla legge 145/2018 fino al 31.12.2033, stanno ricevendo dall’autorità portuale regionale una letterina che le avvisa come l’ente, alla luce della sentenza del Consiglio di stato n. 07874/2019 e pubblicata il 18.11.2019, abbia fatto richiesta di parere all’avvocatura regionale in ordine all’attuazione dei disposti normativi della 145/2018 e che nelle more si ritiene di sospendere l’iter istruttorio avviato”.

“Insomma – commenta Baldini –  nel mentre gli effetti della crisi economica da Coronavirus si stanno facendo avanti colpendo più forte proprio quelle attività che vivono in virtù della stagione turistico-balneare, invece che coglierne l’occasione per rafforzare le certezze di quegli imprenditori – e con essi di tutta la filiera lavorativa connessa – che guardano con grande preoccupazione all’avvio di una stagione già ampiamente compromessa, confermando le loro istanze e con esse quanto disposto e fortemente voluto dalla Lega e dal Ministro del turismo Gianmarco Centinaio con la legge 145/2018 in ordine alla durata delle proroghe delle concessioni demaniali marittime, qua da noi si è pensato bene di aggiungere incertezza ad incertezza ad un comparto strategico per Viareggio e la Versilia come in realtà per l’intera economia italiana”.

“E si badi bene – aggiunge il Capogruppo della Lega – il tema, proprio a Viareggio, coinvolge tantissime attività e non può e non deve rimanere inosservato anche con riferimento all’annoso tema della concessione della ex Viareggio Porto e degli effetti sulla altrettanto controversa operazione promossa da I Care. Come ebbi modo di approfondire sul finire dello scorso anno ed all’indomani della pubblicazione di quella nefasta sentenza proprio in riferimento anche alle competenze ed alle responsabilità degli uffici comunali coinvolti dal tema, soluzioni giuridicamente efficaci, ben diverse e nella direzione dell’accoglimento delle istanze di proroga promosse dai concessionari sono state assunte, ‘bipartisan’, dalla Regione Sardegna e dalla stessa Regione Puglia”.

“Ed il dibattito – conclude l’esponente della Lega – fu affrontato proprio a Viareggio, nel corso del convegno organizzato da Cna ed al quale l’intero Gruppo Consiliare viareggino della Lega partecipò”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.