Comune di Pietrasanta distribuisce mascherine a cittadini, imprese e associazioni

Saranno consegnate, a domicilio, ai residenti che ne faranno richiesta all’Urp

Mascherine per cittadini, imprese ed associazioni. Il Comune di Pietrasanta distribuirà gratuitamente mascherine chirurgiche ai cittadini che ancora non sono riusciti a reperirle in queste settimane e ne sono quindi ancora sprovvisti.

Saranno le associazioni del territorio a consegnarle, a domicilio, ai cittadini che ne faranno richiesta all’Urp, Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Pietrasanta.

Per tutti il principale canale è il form alla sezione ‘Segnalazioni all’Urp’ e sottosezione “Inoltra la tua richiesta” presente sul sito www.comune.pietrasanta.lu.it oppure telefonando al numero verde gratuito 800868130 tutti i giorni dalle 8,30 alle 13,30.

L’altro canale per approvvigionarsi della mascherine è quello delle associazioni del territorio. La Misericordia di Pietrasanta e la Consulta del Volontariato del Comune di Pietrasanta hanno organizzato una rete di sarte che da casa stanno realizzando dei modelli artigianali ad uso personale in tessuto.

Le prima ad averle in dotazioni sono state le residenze per anziani cittadine a cui la Misericordia e la Consulta del volontariato hanno già consegnato centinaia di esemplari. Le mascherine possono essere usate più volte: basta infatti sanificarle tutti i giorni. La distribuzione alle famiglie (2 per ogni nucleo) avviene presso la sede di via Mazzini. Per prenotarle è necessario chiamare il numero 0584.70055. Le mascherine sono gratuite.

Infine le imprese private che possono continuare a lavorare ai sensi del decreto e le associazioni Onlus/Odv invece il percorso è diverso: inviando una mail a protezionecivile@comune.pietrasanta.lu.it e per conoscenza a soup@regione.toscana.it. Il ritiro, in questo caso sarà su appuntamento presso sala operativa Protezione civile, Palazzo Comunale, Piazza Matteotti 29, ingresso parcheggio ribassato posto su lato Massa.

“La priorità, nella prima fase emergenziale – ha detto il primo cittadino – è stata quella di reperire dispositivi per volontari ed associazioni impegnate nella prima risposta alla comunità e che sono i soggetti più a rischio. Contemporaneamente, attraverso la nostra Consulta del volontariato, abbiamo iniziato a consegnarle ad anziani e cittadini in precarie condizioni di salute ed aperto un canale diretto per le imprese. La seconda fase è quella che parte oggi di dotare, chi ancora non è riuscito a farlo, delle mascherine. Lo faremo fino a quando avremo la disponibilità di dispostivi. Siamo in attesa di altri stock nelle prossime settimane che ci consentiranno di dare continuità a questa azione. Una preghiera: richiedetele solo se vi è una reale necessità e non per fare scorte. E’ importante dotare di mascherine chi ancora ne è assolutamente sprovvisto”.

Il sindaco invita ad indossare le mascherine: “Le mascherine – precisa il Sindaco – sono uno strumento che va assolutamente indossato quando si è in coda per fare la spesa o ci si trova in farmacia o in altre situazioni di contatto con altre persone. E’ un dispositivo di autotutela ma anche di rispetto per chi le indossa. Invito tutti ad indossarle. Vanno indossate in presenza di altri soggetti e non quando si è da soli in auto. Informatevi sulla durata dei dispositivi e soprattutto su come utilizzarli correttamente. Sul nostro sito ci sono molte informazioni in merito”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.