A Massarosa via alla distribuzione di 50mila mascherine

Sindaco Coluccini: "Mascherine non sono un lascia-passare per poter uscire. Resta valido il divieto di uscire di casa"

E’ iniziata oggi (8 aprile) la distribuzione porta a porta delle 50mila mascherine consegnate dalla Regione Toscana al sindaco di Massarosa Alberto Coluccini.

Da stamani le associazioni di volontariato, dopo aver diviso le mascherine in bustine, stanno consegnano direttamente nelle case di tutti i cittadini di Massarosa i dispositivi di protezione individuale. L’obiettivo è di dotare tutti i cittadini di questo strumento di contenimento del virus.

Terminata la consegna, che verrà comunicata con puntualità, scatterà l’obbligo a pena di sanzione di indossarle “in spazi chiusi, pubblici e privati aperti al pubblico, in presenza di più persone, oltre che nei mezzi di trasporto pubblico locale, nei servizi non di linea taxi e noleggio con conducente; in spazi aperti, pubblici o aperti al pubblico, quando, in presenza di più persone, è obbligatorio il mantenimento della distanza sociale”. Già da oggi comunque l’indicazione del sindaco è di indossarle ogni volta si è costretti ad uscire dalla propria abitazione.

“Voglio precisare ancora una volta – dice il sindaco Alberto Coluccini – che la consegna della mascherine non è un lascia-passare per poter uscire. Resta valido il divieto di uscire di casa se non per inderogabili e urgenti esigenze”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.