Spiagge, viali a mare e lungo molo chiusi: stretta a Viareggio

Nuova ordinanza del sindaco Del Ghingaro per evitare il rischio di contagi

Prorogata e ulteriormente allargata ad altre zone l’ordinanza con la quale il sindaco Giorgio Del Ghingaro vieta l’accesso a molti degli spazi pubblici cittadini: dalle spiagge al Belvedere di Torre del Lago. L’atto, firmato a fine mattinata, ha validità con decorrenza immediata e fino alle 7 di martedì 14 aprile.

“C’è ancora troppa gente in giro senza motivo – dice il sindaco Giorgio Del Ghingaro -: un fatto molto grave. Sono ormai settimane che chiediamo di uscire solo per le emergenze. Per questo, per venire anche incontro al lavoro delle forze dell’ordine, siamo costretti a chiudere ampi spazi della città già da oggi e non solo nel fine settimana“.

“Un provvedimento pesante – dice – ma che va a tutela della salute di tutta la comunità. Sono giorni cruciali, non possiamo permetterci nuovi picchi di positivi altrimenti tutto il lavoro fatto sarà vanificato. Se vogliamo che la Città riapra prima possibile, dobbiamo stare a casa. Se non si capisce con le buone – conclude – si usano le maniere più forti».

Nel dettaglio l’ordinanza prevede:

Divieto di accesso alle persone sull’arenile del Comune di Viareggio per tutta la sua estensione. Divieto di accesso ai pedoni sulla Terrazza della Repubblica, viale Marconi, viale Margherita, Lungo Molo Del Greco, area antistante il porto turistico, il viale Europa in Darsena e sulla Marina di Torre del Lago.

Divieto di accesso anche ai pedoni ed ai ciclisti nelle pinete sia di Ponente che di Levante.

Divieto di accesso ai pedoni, ai ciclisti e a tutti i veicoli al Viale dei Tigli, nel tratto compreso tra via Virgilio e viale Kennedy a Torre del Lago.

Divieto di circolazione ai ciclisti sulle piste ciclabili adiacenti le zone sopracitate.

Divieto di accesso ai pedoni, ai ciclisti e comunque a tutti i conducenti dei veicoli di ogni tipologia al Belvedere Puccini di Torre del Lago.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.