Seravezza, ok dal Consiglio al bilancio di previsione 2020

Tributi invariati e nessun taglio dei servizi. La giunta approva il fondo di solidarietà alimentare

Il consiglio comunale di Seravezza ha approvato nella seduta di ieri il bilancio di previsione 2020.

Un bilancio che conferma le basi contabili dell’ente e garantisce la copertura dei servizi essenziali, ma che necessiterà di immediati correttivi dettati dall’emergenza coronavirus, in particolare per la copertura di spese straordinarie e impreviste e per il varo di iniziative di supporto alle famiglie e alle aziende in difficoltà a causa del forzato stop delle attività economiche. Un primo intervento di correzione dei conti è stato operato dalla giunta municipale già stamani (9 aprile).

Il bilancio approvato registra movimenti finanziari di competenza per circa 22 milioni di euro, entrate e uscite in pareggio, tributi sostanzialmente invariati e, come accennato, nessun taglio ai servizi. Le grandi voci di entrata sono rappresentate dalle partite correnti (circa 13 milioni di euro, di cui 1 milione circa di trasferimenti da Stato, Regione ed altri enti), dalle entrate in conto capitale (3 milioni circa), dalle entrate dal fondo pluriennale vincolato (1,4 milioni circa). Sul fronte delle spese, quelle di parte corrente si attestano a circa 13 milioni, quelle in conto capitale a 4 milioni circa, il rimborso dei prestiti – in calo rispetto allo scorso anno – a 414 mila euro.

Il bilancio 2020 recepisce la normativa che introduce l’aggregazione di Imu e Tasi in un’unica aliquota che, lasciando invariata la pressione tributaria (cioè senza maggiorazioni per i contribuenti), produrrà semplificazioni come la possibilità di pagare l’imposta con un versamento unico. Nessuna variazione rispetto allo scorso anno per le condizioni di applicazione dell’addizionale Irpef e di altri tributi minori. Per la definizione delle tariffe Tari bisognerà attendere invece il prossimo 30 giugno, in quanto l’Autorità di Regolazione per Energia aeti e Ambiente (Arera) ha disposto un nuovo metodo di calcolo della tariffa con tempistiche di attuazione diverse rispetto agli esercizi precedenti. Gli uffici comunali ricordano che, salvo ulteriori proroghe dovute all’emergenza Covid-19, gli avvisi Tari annui vedono la scadenza della prima rata al 31 agosto.

Il previsionale 2020 conferma quella politica di oculatezza e di cautela che è ben consolidata a Seravezza e che è alla base dei nostri equilibri finanziari e patrimoniali – dice il sindaco Tarabella -. Il bilancio si aprirà presto ad alcune rimodulazioni che ci daranno ulteriori spazi di manovra, soprattutto sulla spesa corrente, anche alla luce dei risultati del consuntivo 2019 che si annunciano positivi e che porteremo prossimamente all’esame del Consiglio. Ciò che più ci preme in questo momento è dare vita a forme di supporto alla comunità colpita dall’emergenza coronavirus, con aiuti ed agevolazioni per le famiglie e per le imprese. Nella giunta di questa mattina abbiamo già approvato una manovra correttiva di variazione del bilancio per la distribuzione di 87mila e 331,69 euro come fondo di solidarietà alimentare alle famiglie in difficoltà economica per le quali i nostri servizi sociali si sono già attivati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.