Quantcast

Pietrasanta rinnova impegno per la tutela dei mammiferi marini

Il Comune aderisce a Carta di partenariato per l'area protetta del Santuario dei cetacei

Pietrasanta rafforza il suo impegno per la tutela mammiferi marini nell’area protetta del Santuario Pelagos.

L’area, 87.500 chilometri quadrati che comprende anche lo specchio d’acqua di fronte alla città di Pietrasanta, nasce da un accordo tra Italia, Principato di Monaco e Francia allo scopo di salvaguardare i cetacei che vi transitano o vi abitano.

La giunta municipale di Alberto Giovannetti ha rinnovato, nell’ultima seduta, l’adesione alla Carta di partenariato sottoscritta nel 2017 confermando di mettere al centro del suo impegno l’adozione, nell’ambito delle sue decisioni gestionali, di soluzioni che abbiano il minor impatto su questi animali magnifici, in particolari delfini e grandi cetacei, oltre a continuare a promuovere iniziative per la tutela ambientale e marina.

“Non è solo una adesione formale – spiega Elisa Bartoli, vice sindaco e all’ambiente – ma di sostanza. La tutela dei nostri mammiferi marini, e la loro sopravvivenza, parte da terra e dal comportamento corretto delle famiglie, dei cittadini”. L’adesione partenariato non è soltanto un atto volto alla tutela ambientale, ma rappresenta per Pietrasanta una opportunità di promozione turistica: “Il futuro è già green e sostenibile – conclude la Bartoli – Sono messaggi che, anche in chiave turistica, avranno sempre più una valenza strategica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.