Fase 2, riaprono i mercati della Versilia

Soddisfazione da parte di Cristina Lorenzini di Cna

C’è un grande lavoro dietro alla riapertura dei mercati ambulanti di Forte dei Marmi, Querceta, Tonfano e Lido di Camaiore. Gli operatori del commercio su aree pubbliche della Cna, coordinati da Cristina Lorenzini, si sono confrontati più volte nelle ultime settimane con le amministrazioni comunali per arrivare ad una riapertura più rapida possibile ed in estrema sicurezza per i clienti.

Per questo motivo è la Cna stessa ad esprimere soddisfazione e ringraziare i Sindaci dei diversi territori per la collaborazione ottenuta e le scelte concordate in un momento di grande difficoltà per gli ambulanti stessi.

“A Forte dei Marmi – dice Lorenzini della Cna – dove i mercati sono mercoledì 27 e domenica 31 maggio e a Vittoria Apuana il 5 di giugno, abbiamo condiviso il progetto di mettere in sicurezza il mercato utilizzando cartellonistica per il controllo degli ingressi e con la presenza di dieci vigilanti dell’associazione dei carabinieri a gestire gli accessi ed evitare assembramenti. Abbiamo anche adottato una nuova disposizione dei banchi e flussi direzionali che la rotonda del mercato ha consentito. Tutte le attività saranno, infine, dovete di estintori a terra oltre a gel e mascherine”.

Stessa soddisfazione per il lavoro svolto a Querceta dove Antonella Biagi ha portato le istanze degli operatori a nome della Cna ed ha trovato grande disponibilità da parte del sindaco Riccardo Tarabella e dal comandante dei vigili urbani Mauro Goduto. Adesso stanno lavorando per la riapertura anche di Seravezza.

“Abbiamo trovato comprensione per le problematiche relative al nostro comparto in questo momento grave – conferma Tiziano Petrucci della Cna – ed è per questo che abbiamo superato con il sindaco Giovannetti tutte le criticità emerse nella fase di elaborazione della riapertura del mercato di Tonfano”.

A Lido di Camaiore il principale risultato raggiunto è stato quello di far rimanere il mercato su Viale Europa.

“Per riuscire a riaprire – dice Sabrina Frediani – alcuni banchi sono stati spostati verso ovest ed altri hanno accettato di fare un banco di dimensioni ridotte. Anche qui abbiamo fatto un accordo con l’associazione dei Carabinieri in congedo affinché potessero essere presenti nei giorni di apertura per garantire lo svolgimento del mercato in sicurezza fino alla fine dell’emergenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.