L’istituto Galilei primo alle Olimpiadi dell’automazione della Siemens

Premiato il progetto di interfaccia vocale Elettra

Il Galilei è un’eccellenza nazionale nella robotica.

Gli studenti della classe 3FT (elettrotecnica e robotica) hanno conquistato il primo posto nelle Olimpiadi dell’automazione Siemens, importantissimo premio a livello nazionale che ha l’obiettivo di promuovere la cultura dell’innovazione.

Oltre settanta le scuole secondarie di tutta Italia che hanno preso parte a questa prestigiosa competizione, ma il Galilei si è imposto con il suo progetto Elettra, suscitando l’orgoglio del dirigente scolastico Nadia Lombardi che, per l’ennesima volta, vede la sua scuola sui tetti d’Italia. La premiazione che si sarebbe dovuta tenere a Milano, si è invece svolta in video conferenza, a causa dell’emergenza Covid.

“Il progetto Elettra – spiega il professore referente Alberto Del Carlo – utilizza un Plc Siemens (controllore logico programmabile) dotato di web server per l’interazione vocale, in analogia ai prodotti tipo Google Home e Alexa. In sostanza Elettra è un ambiente software in Python e Javascript in grado di comandare vocalmente un Plc ma è anche in grado di trattenere una conversazione attraverso una chat bot di machine learning in analogia con quanto già realizzato con gli assistenti Alexa o Google Home. Il connubio tra l’interfaccia vocale e le potenzialità proprie del Plc Siemens, ne favoriscono l’applicazione oltre che a livello industriale anche in ambito civile, terziario e nautico, ovvero per tutte quelle funzioni che richiedono azioni rapide con interfaccia semplificata”.

“Nel mese di gennaio – continua il docente – prima della pandemia Covid-19, il progetto Elettra è stato presentato alla Overmarine: in quell’occasione è stato organizzato insieme agli studenti coinvolti nel progetto Siemens, un sopralluogo a bordo di uno yacht pronto per il varo, per capire quale potesse essere l’ambito di applicazione di Elettra. Purtroppo l’epidemia Covid-19 ha interrotto sul nascere questa interessante collaborazione didattica tra la nostra scuola e la società Overmarine”.

“Si spera – dice Alberto Del Carlo – che una volta superato questo periodo difficile si possa riallacciare un rapporto proficuo nell’interesse comune tra scuola ed impresa”. E poi un plauso agli studenti: “I veri protagonisti di questo progetto sono gli alunni che – sottolinea il professore – hanno lavorato in autonomia da casa durante il periodo di lockdown. Complimenti ragazzi”.

Non è la prima volta che il Galilei partecipa al concorso Siemens. Da cinque anni infatti la scuola viareggina si è classificata tra i finalisti conquistando importanti premi che sono andati a potenziare e migliorare i laboratori e le tecnologie dell’istituto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.