Incontro tra Asl e Comune di Massarosa, Coluccini: “Riaprire e potenziare il distretto sanitario”

Martedì scorso (16 giugno) un sopralluogo alla struttura fra i vertici dei due enti

Il distretto medico di Massarosa è stato notevolmente depotenziato a causa dell’emergenza covid-19, ma ora è tempo di ripartire. Se non ci sono gli spazi per assicurare la riapertura in sicurezza, si cerchino altri spazi”, lo afferma il sindaco di Massarosa, Alberto Coluccini, all’indomani di un sopralluogo a cui hanno preso parte ieri tecnici e vertici dell’Asl assieme agli assessori al sociale Michela Morgantini, ai lavori pubblici Franco Simonini e al consigliere comunale Elisa Montemagni.

La prima cosa che abbiamo chiesto con forza – spiegano il sindaco e l’assessore al sociale – è la riapertura e il potenziamento di tutti i servizi effettuati alla sede dell’attuale distretto che sono stati limitati dall’emergenza covid. Non si può impoverire ulteriormente il nostro territorio eliminando servizi come le visite specialistiche, le vaccinazioni per i bambini, il servizio cup ed i servizi sociali, giusto per citare I servizi di cui si sente più la mancanza. Per mesi abbiamo chiesto alla nostra gente di andare altrove per fare una visita. Ma ci sono anche persone anziane per le quali, andare a Viareggio o a Lucca, rappresenta un serio problema. Per questo abbiamo chiesto all’Asl di riattivare tutti i servizi, anche individuando sedi alternative”.

Martedì scorso (16 giugno) infatti, Asl e rappresentanti del comune hanno effettuato un sopralluogo visitando un paio di immobili comunali oltre a verificare la possibilità di aprire la Casa della Salute, un luogo che dovrebbe mettere insieme diversi servizi, pubblici e privati, con ambulatori per la medicina di base e specialistiche. L’Asl ed i tecnici del Comune procederanno nei prossimi giorni con le verifiche di fattibilità.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.