Zucconi (Fdi): “Tassa di soggiorno sospesa, finalmente”

L'onorevole: "Speriamo che la sinistra sostenga le attività alberghiere del nostro paese"

Tassa di soggiorno sospesa a Viareggio, anche l’onorevole Riccardo Zucconi di Fratelli d’Italia interviene sul tema: “Era l’ora – dice – Dopo i numerosi interventi di Fratelli d’Italia, il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro ha finalmente deciso di annullare, almeno fino al 31 dicembre, la tassa di soggiorno”.

“Una decisione alquanto scontata – prosegue la nota – alla quale non c’era nemmeno bisogno di pensare: a fronte di una crisi degli alberghi, che in questo 2020 è totale, ci sembra davvero il minimo abolire questo pagamento, che oltretutto a Viareggio risulta essere fra i più alti d’Italia; una tassa che dovrebbe essere usata per promuovere il turismo locale, abbellire la città, renderla più accogliente e fruibile e offrire informazioni ai forestieri attraverso gli info point, di cui è bene ricordare che Viareggio, a differenza di Lucca, ne è totalmente sprovvista”.

“Speriamo che adesso la sinistra tanto cara al sindaco – conclude Zucconi – che a livello nazionale ha bocciato la proposta di Fratelli d’Italia di depenalizzare il mancato pagamento della tassa di soggiorno (ricordiamo che ad oggi anche per un semplice ritardo nel pagamento della stessa, gli albergatori possono essere addirittura denunciati per peculato), si ravveda e si adoperi per andare incontro, almeno per una volta, alle esigenze delle migliaia di attività alberghiere presenti nel nostro paese”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.