Anche Massarosa dice addio all’Unione dei Comuni della Versilia

Il sindaco Coluccini: "Troppi problemi e disservizi nella gestione associata"

Dopo Pietrasanta e Forte dei Marmi, anche Massarosa esce dall’Unione dei Comuni della Versilia. E’ stata infatti votata la delibera di giunta per uscire dall’ente sovracomunale nato nel 2008 sostituendosi alla preesistente Comunità Montana dell’Alta Versilia, per gestire una serie di materie delegate dalla Regione.

Il sindaco Alberto Coluccini ha illustrato le motivazioni alla base della decisione: “Devo purtroppo rimarcare i problemi di disservizio generati dalle attività congiunte; una Unione che di unità ha soltanto il nome e che, di fatto, non ha mai funzionato. E’ il classico carrozzone a firma Pd come ce ne sono tanti in Toscana, una realtà ingessata di cui non abbiamo bisogno. Il Comune di Massarosa è in grado di proseguire in modo individuale, libero di scegliere i servizi da associare, sempre in un’ottica collaborativa ma più rapida e funzionale. Così riusciremo, oltre a risparmiare la quota associativa di 30 mila euro l’anno, a riportare all’interno del comune personale (di cui Massarosa ha estremamente bisogno) che sta lavorando all’interno dell’Unione, e contiamo di rendere maggiormente snelli determinati servizi, soprattutto quelli del Suap, e reinternalizzare la commissione della paesaggistica per l’edilizia”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.