Legambiente: “Lecciona, più controlli contro il degrado”

Gli ambientalisti: "Raffica di segnalazioni di abbandoni di rifiuti"

Più controlli contro il degrado e l’abbandono dei rifiuti alla Lecciona. A invocarli è Legambiente Versilia: “Siamo ancora all’inizio della stagione balneare – si legge in una nota – e già assistiamo ad un afflusso notevole di persone che frequentano la zona come fosse terra di nessuno, spiaggia libera nel senso di libertà di fare quello che gli pare, di permettersi tutto ciò che altrove non è consentito, ignari che qui vige il regolamento del parco, predisposto non per imporre delle limitazioni, ma per tutelare un ambiente unico e quanto mai fragile”.

“Arrivano in continuazione – afferma Legambiente – segnalazioni di rifiuti abbandonati, accampamenti, parcheggi di biciclette sopra quelle stesse dune che un progetto life finanziato dalla comunità europea si impegnò a proteggere dal degrado nel 2007, con la costruzione di passerelle pedonali (ora usate impropriamente come fossero una pista ciclabile). I controlli spesso sono carenti e ciò alimenta il senso di impunità, ma già da qualche giorno si vedono vigili urbani a cavallo e ieri ci è giunta voce che campeggiatori abusivi e gente a cavallo siano stati sanzionati ieri da una pattuglia della vigilanza del parco in servizio di primo mattino”.

“Chiediamo alla stampa di aiutarci a diffondere queste informazioni – affermano gli ambientalisti – perché si sappia che questo luogo va rispettato e protetto e non c’è garanzia di impunità per i trasgressori, che sottraggono agli altri la possibilità di continuare a godere della sua bellezza. Auspichiamo che gli organi di vigilanza afferenti ai vari enti (Comune, Parco, Capitaneria di Porto, Carabinieri forestali) costituiscano una task force, attiva e coordinata, per tutelare in maniera il più efficace possibile il nostro territorio più prezioso. Per chi fosse interessato ad una conoscenza più approfondita, aggiungiamo che per tutti i weekend estivi, Legambiente Versilia, per conto del Parco Msrm, gestirà un servizio di informazioni e visite guidate nel bosco della Macchia Lucchese e sulle dune della Lecciona, con un gazebo ubicato sul viale dei tigli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.