Gaia, approvato il bilancio con un avanzo di oltre 1 milione di euro

Il presidente Colle: "Prosegue il nostro impegno nei confronti delle fasce più deboli dell'utenza"

Ancora un buon risultato per il bilancio del gestore idrico Gaia Spa: oggi (10 luglio) l’assemblea dei soci, riunitasi in videoconferenza, ha approvato l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019 con un positivo di oltre un 1 milione di euro, a conferma di un costante miglioramento economico e di gestione della società.

Nel suo intervento in assemblea, il presidente di Gaia, Vincenzo Colle, ha ricordato l’impegno nei confronti delle fasce più deboli dell’utenza, soffermandosi sulle iniziative specifiche adottate dal festore idrico all’indomani dell’emergenza Covid-19 e annunciando ulteriori potenziamenti delle iniziative già in vigore.

“Anche con il bilancio 2019 Gaia decide di stanziare circa un milione di euro per le utenze con maggiori difficoltà economiche inserite nel fondo utenze disagiate. La presenza di un fondo, appositamente costituito per assistere ed agevolare specifiche categorie di utenze, rappresenta il tratto distintivo di Gaia S.p.A. e la inserisce ai primi posti nel panorama nazionale tra i gestori del servizio idrico maggiormente sensibili alle tematiche sociali, accanto a Società molto più grandi. Questo ci rende particolarmente orgogliosi del risultato”.

“Gli ultimi mesi sono stati caratterizzati da una crisi economica e sanitaria senza precedenti – prosegue -, che siamo riusciti ad affrontare grazie a una solidità patrimoniale acquisita negli ultimi anni con lavoro e impegno. Uno dei principali obiettivi per Gaia in questa fase emergenziale è stato pensare ancora una volta ai soggetti più deboli. Il consiglio di amministrazione ha ritenuto opportuno in questa circostanza ampliare gli aiuti fino a stanziare un milione e mezzo di euro per l’emergenza lavoro derivante dalla crisi economica per il Covid-19, in favore sia delle utenze domestico residenti (famiglie) sia delle attività commerciali che sono rimaste chiuse durante il lockdown. Tali aiuti derivano da uno zainetto di risorse in bilancio già accantonate e che quindi, essendo un accantonamento su base volontaria, non impattano sulle bollette, presenti, passate o future”.

Gli aiuti pianificati per entrambe le tipologie di utenza sono stati potenziati proprio in queste ore dal consiglio di amministrazione. In particolare il bonus per le attività commerciali vede raddoppiare i mesi abbuonati di quota fissa da 3 a 6 mesi; in aggiunta a questo, per i primi 3 mesi di grave emergenza, alle attività non sono stati fatturati consumi presunti. Invece, per quanto riguarda il Bonus Covid-19 destinato alle famiglie, il Cda ha stabilito di incrementare l’agevolazione per i nuclei con livello di Isee tra 8300 euro e 16mila euro. Tutti questi interventi si aggiungono alle misure standard di tutela dell’utenza debole già presenti e verranno approfondite con ulteriori informative nei prossimi giorni.

I risultati positivi del bilancio 2019 di Gaia hanno consentito il rispetto del piano di rientro per il rimborso delle rate dei mutui, con un ulteriore riduzione netta dei debiti verso i comuni soci per oltre 6 milioni di euro. L’esercizio 2019 di Gaia si chiude senza alcun credito per mancato raggiungimento del Vrg (volume dei ricavi garantiti): questo vuol dire che la tariffa è idonea a garantire il rispetto dell’equilibrio economico-finanziario e non ha generato, come in passato, il fenomeno delle partite pregresse.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.