Niente agevolazioni Tari ai balneari di Pietrasanta, Lega: “La giunta ci ripensi”

Montemagni e Recaldin critici con la decisione di escludere la categoria dal sostegno al pagamento sulla tariffa dei rifiuti

Agevolazioni per la Tari anche ai balneari di Pietrasanta. A chiederlo sono il capogruppo della Lega in Regione Elisa Montemagni ed il commissario provinciale della Lega, Andrea Recaldin.

“La Lega – si legge in una nota – è da sempre e al fianco dei balneari e di tutte le categorie economiche fondamentali per lo sviluppo e il benessere del territorio. A Pietrasanta i 107 stabilimenti balneari assicurano lavoro a centinaia di persone ma soprattutto sviluppano un indotto fondamentale per i nostri artigiani e negozianti. Per questo chiediamo un rapido ripensamento su quanto deliberato dalla giunta, e che il sindaco si faccia carico di questa situazione di grande disagio, al fine di includere tutte le categorie economiche tra cui i balneari nelle agevolazioni della Tari per il periodo in cui non hanno usufruito del servizio”.

“Da parte della Lega – concludono Recaldin e Montemagni – c’è sempre stata una grande attenzione ad una delle principali categorie economiche del territorio versiliese e pensiamo che anche le amministrazioni dove siamo maggioranza debbano riservare particolare attenzione in ogni decisione presente e futura”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.