Ferrara (M5S): “Morte di Daniele Franceschi, ancora molti misteri irrisolti”

Il senatore ha presentato un'interrogazione al ministro degli Esteri

“Nel giorno del decimo anniversario della scomparsa di Daniele Franceschi, morto in Francia Il 25 agosto 2010 mentre era detenuto da mesi nel carcere di Grasse in attesa di un processo, desidero stringermi umanamente attorno alla sua famiglia”. E’ quanto ha dichiarato il senatore del M5S Gianluca Ferrara secondo cui “in questa triste vicenda rimangono molti misteri irrisolti tra cui quello che riguarda il corpo del ragazzo, riconsegnato alle autorità italiane senza gli organi”.

“Va sottolineato che un processo tenutosi in Francia ha condannato un medico J.P Estrade per omissione di soccorso, ma non è stata mai fatta chiarezza sugli organi mancanti”, ha aggiunto il senatore pentastellato.

“Per questo ho presentato un’interrogazione al ministro degli Esteri per chiedere di fare ulteriori sforzi per avere risposte certe dalle autorità francesi, che tuttavia a distanza di anni, sembrano reticenti a riaprire il caso”, ha concluso Ferrara.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.