‘Puliamo il mondo’, a Viareggio volontari in azione alla Lecciona

Per l’occasione verrà ripulito il fosso della macchia Lucchese, oggetto di monitoraggio del Consorzio di bonifica

Come ogni anno, l’ultima settimana di settembre tornano gli eventi clou di Puliamo il Mondo, la campagna di volontariato ambientale, promossa da Legambiente, in collaborazione con la Rai e patrocinata dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

Da ventotto anni, infatti, volontari di tutta Italia coordinati da Legambiente si ritrovano per ripulire spazi pubblici dal degrado. Con guanti, rastrelli, ramazze e sacconi ci si ritrova in piazze, strade, parchi urbani, lungo gli argini dei fiumi o delle strade statali, o negli spazi “di nessuno” ai margini delle periferie metropolitane. Giovani e anziani, italiani e non, amministrazioni locali, imprese, scuole, uniti da un unico obiettivo: rendere più vivibile e più bello il territorio in cui viviamo.

Le iniziative – da domani (25 settembre) a domenica – saranno il primo grande appuntamento di volontariato ambientale dopo l’emergenza Covid-19 per sottolineare l’importanza e la centralità delle azioni di cittadinanza attiva nel nostro percorso lento di riavvicinamento alla normalità. Guardare all’ambiente e alla tutela e valorizzazione dei beni comuni, rafforza infatti il nostro senso di comunità. Speranza e sostenibilità sono il binomio perfetto per raccontare tutta la forza di questa campagna, che non smette mai di stupirci. Tanti gli appuntamenti in programma in tutta la regione – consultabili sul sito www.puliamoilmondo.it

“100 comuni su 273 aderenti – dichiara Fausto Ferruzza, presidente di Legambiente Toscana – alla nostra campagna più radicata e popolare segnano un primato nazionale difficile da eguagliare per chiunque. Siamo orgogliosi dell’attaccamento che cittadini e amministratori locali dimostrano ogni anno a Puliamo il Mondo: è la dimostrazione che c’è ancora tanta voglia di partecipare e che quando le persone sono ingaggiate con genuinità e freschezza, in Toscana la risposta non si fa certo attendere”

Motto simpatico della 28esima edizione di Puliamo il mondo sarà “Per eliminare le tossine a volte basta un cestino. Fai attività fisica, che fa bene a te ma anche all’ambiente”. Grazie all’esercizio fisico necessario per ripulire una spiaggia, un parco o una zona della città, infatti, ci si potrà sentire doppiamente soddisfatti perché, a differenza della classica attività sportiva, oltre a bruciare calorie, si potrà contemporaneamente fare del bene all’ambiente e agli altri.

La tre giorni di Puliamo il mondo 2020 sarà organizzata nel pieno rispetto delle norme sanitarie vigenti, evitando assembramenti e seguendo le distanze di sicurezza più opportune. Permetterà, inoltre, di monitorare la dispersione dei rifiuti nelle nostre città, offrendo nuovi spunti per la realizzazione di attività scientifiche e partecipate, realizzate direttamente dai cittadini. Per questa 28esima edizione, abbiamo anche scelto di allargare il campo di azione al marine litter per evidenziare come la grande emergenza dei rifiuti in mare dipenda dalle nostre abitudini e da modelli di produzione e consumo sulla terraferma. Nei nostri territori, la campagna si avvale del patrocinio e della collaborazione della Regione Toscana.

L’evento a Viareggio

Domenica (27 settembre) ritrovo sul viale dei Tigli angolo via Comparini alle 9,30. L’iniziativa organizzata da Legambiente Versilia con il patrocinio del Parco Msrm e del consorzio di bonifica Toscana Nord anche quest’anno si terrà nel bosco della riserva della Lecciona, a Viareggio; con l’intento di far prendere coscienza della vulnerabilità e della ricchezza naturalistica della macchia lucchese.

Ai volontari verrà richiesto di ripulire sentieri e fossi della zona compresa tra il Viale dei Tigli e l’inizio delle dune, ma anche di censire le situazioni di degrado che incontreranno, tramite delle semplici schede da compilare. Per l’occasione verrà ripulito dalla plastica, il fosso di scolo della macchia klucchese, oggetto di monitoraggio ambientale da diversi anni all”interno di una convenzione stipulata col Consorzio Bonifica Toscana Nord.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.