Viareggio, Roberto Balatri: “Ambiente e giustizia sociale rischiano concretamente di rimanere senza una voce in città”

L'ex candidato a sindaco di Viareggio a Sinistra: "Assistiamo perplessi a questo inizio di mandato in consiglio comunale"

“Assistiamo perplessi a questo inizio di mandato in consiglio comunale”.

Lo afferma il geoologo, ex candidato a sindaco di Viareggio a Sinistra, Roberto Balatri in merito alla neo amministrazione targata Giorgio Del Ghingaro, appena insediatasi dopo le elezioni del settembre scorso.

“Da un lato l’amministrazione Del Ghingaro, che distribuisce poltrone a ciò che rimane destra cittadina, con ben 2 assessori su 7 provenienti da Forza Italia, e ai fedelissimi ‘trombati alle urne’ – spieta Balatri -, dall’altro lato notiamo la sinistra moderata scomparire completamente dai radar: sia quella di maggioranza, esclusa dalla giunta, sia quella di opposizione, che rinuncia a presidiare le commissioni quale ambiente e urbanistica, e dalle quali passerà verosimilmente l’attuazione dello scellerato progetto dell’asse di penetrazione a sud dello stadio”.

“Addirittura -prosegue l’ex candidato –  assistiamo ad una astensione ingiustificata sul programma di mandato, in cui Del Ghingaro ha ribadito con coerenza i contenuti del proprio programma elettorale: più cemento, parcheggi sotterranei, asse a sud. Una astensione che può essere comprensibile da parte della destra, che aveva grosso modo il medesimo programma, ma che non è giustificabile da parte del consigliere Sandro Bonaceto. Il quadro che ne emerge, è quello in cui le ragioni dell’ambiente e della giustizia sociale rischiano concretamente di rimanere senza una voce in città”.

“Per questo – conclude Balatri – fatta una doverosa riflessione sulle cause della nostra sconfitta elettorale, rimaniamo disponibili ad ampliare il dialogo, con le forze della sinistra, nell’interesse della comunità, ritenendo che la prospettiva eco-socialista, promossa da Viareggio a Sinistra nelle elezioni del 20 e 21 settembre, sia la strada futura per una Viareggio diversa, a dimensione uomo e che ambiziosamente sappia avviare un percorso ambientalmente virtuoso per tutta la Versilia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.