Contro il nuovo decreto ristoranti della costa sul piede di guerra: nasce il gruppo su whatsapp

Stefano Vecciani, titolare del Fiaschetto e del Fronte del Porto: "Sul canale social stato aperto un gruppo che al momento conta oltre 100 titolari di esercizi, protesteremo civilmente"

Ristoranti, bar e pub, oltre che gelaterie e pasticcerie,  sul piede di guerra a Viareggio e in Versilia, dopo la firma del nuovo dpcm da parte del premier Giuseppe Conte che prevede per il settore l’apertura limitata dalle 5 alle 18, con il consumo al tavolo consentito per un massimo di 4 persone per tavolo salvo siano tutti conviventi, consegna a domicilio e, fino alle 24 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

Su Whatsapp è stato aperto un gruppo che al momento conta oltre 100 titolari di esercizi, come ha spiegato a Lucca in Diretta Stefano Vecciani, patron del Fiaschetto a Torre del Lago e del Fronte del porto in Darsena a Viareggio.

Nelle prossime ore sono previste manifestazioni di protesta contro il nuovo dpcm: “Protesteremo civilmente – spiega Vecciani – per far sentire le nostre voci”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.