Viareggio celebra Lorenzo Viani alla Gamc foto

Esposta un'opera della collezione privata di Enrico Dei

Ricorrono domani (1 novembre) e domani l’altro 2 novembre, la data di nascita e di morte di Lorenzo Viani, (1882-1936), pittore viareggino, originale esponente dell’Espressionismo europeo.

Per celebrare la ricorrenza, l’amministrazione comunale di Viareggio ha deciso di esporre nella Galleria d’arte moderna e contemporanea, come noto a lui dedicata, un’opera appartenente ad una collezione privata messa a disposizione dal critico Enrico Dei.

Da oggi, nelle sale della galleria potrà essere ammirato il quadro Il vecchio cavatore (1920, olio su cartone cm 93 X 69 collezione privata). Nell’occasione Dei, ha deciso di donare alla città un quaderno di scritti di Viani.

“Celebrare Lorenzo Viani significa celebrare un artista poliedrico e un vivace intellettuale, dalla singolare personalità di pittore-scrittore, fortemente legato alle tradizioni della città di Viareggio – dichiara l’assessore alla cultura Sandra Mei -. Anche quest’anno lo abbiamo voluto celebrare nella galleria a lui dedicata, vero scrigno del patrimonio culturale e della bellezza cittadina”.

“È moderno ed europeo Lorenzo Viani, è creativo e dal carattere tempestoso. Di Viareggio rappresenta un’anima, quella del lavoro, dell’operosità e della sofferenza – continua Mei -: sarà possibile visitare l’opera eccezionalmente per questa settimana grazie al contributo prezioso di Enrico Dei, che ringrazio anche per aver deciso di donare alla città di Viareggio un quaderno con gli appunti di Lorenzo Viani. Un quaderno che solo a guardarlo emoziona per la forza dirompente del tratto del maestro”.

La Gamc possiede la più importante raccolta pubblica di Viani con 85 esemplari fra cui la Benedizione dei morti del mare, suo indiscusso capolavoro, il Volto Santo, la Testa di pazza, unica scultura nota del Maestro; conserva inoltre 17 matrici xilografiche testimonianza eccezionale dell’attività incisoria dell’artista. In collezione anche il Ritratto di Lorenzo Viani eseguito da Arturo Martini nel 1937-38, esposto alla Biennale di Venezia e poi donato dallo scultore alla città di Viareggio quale omaggio all’amico scomparso.

La Gamc è aperta tutti i giorni dal martedì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30.

“Invito i cittadini a visitare la nostra galleria per ammirare i tesori che racchiude e questa opera inedita – conclude l’assessore –: il museo rispetta tutti i protocolli delle norme anti Covid, quindi tutto si svolge in sicurezza. La cultura serve in questi giorni così difficili ed è per questo che non deve e non può tacere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.