L’assessore regionale Stefano Baccelli a Sant’Anna di Stazzema per il giorno dei defunti

Il rappresentante della giunta regionale: "Qui per onorare l’impegno preso da Lagorio 50 anni fa"

Per commemorare il 2 novembre oggi l’assessore regionale Stefano Baccelli si è recato al sacrario di Sant’Anna di Stazzema in rappresentanza della Regione Toscana per ricordare, insieme a tutti i defunti, le vittime di un orrore dal quale sono nate la pace mondiale e la Costituzione italiana.

“Sant’Anna di Stazzema è il luogo in cui la morte ha più che mai sfidato la vita – ha detto Baccelli -. Ricordare è l’unico strumento per non uscire del tutto sconfitti da questa terribile prova. Su questi monti, come ha detto Calamandrei, ‘è nata la nostra Costituzione’. Sono venuto su delega del presidente Giani per onorare l’impegno preso da Lagorio il 2 novembre di 50 anni fa, quello di ‘additare a tutta la Regione in Sant’Anna di Stazzema il luogo sacro della nostra storia’. Questo luogo è stato simbolo del terrore, ma ha saputo diventare capitale della pace, quella ace che è l’unico strumento per provare a capire il dolore per chi non c’è più”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.