Spaccia cocaina vicino alla chiesa di San Paolino a Viareggio, inseguito e fermato

Lo spacciatore è stato sottoposto alla misura dell'obbligo di firma

Stava spacciando cocaina vicino alla chiesa di San Paolino, in via Mazzini a Viareggio, e i carabinieri lo hanno arrestato.

A finire in manette in flagranza di reato, la scorsa sera,  è stato un 33enne originario del Marocco, in Italia senza fissa dimora e conosciuto alle forze dell’ordine.

I militari stavano effettuando un servizio antidroga quando lo hanno notato e sono subito intervenuti per controllarlo. Il pusher, alla vista dei carabinieri, ha tentato di fuggire a piedi ma è stato subito raggiunto e fermato.

Perquisito è stato trovato in possesso di due dosi di “bianca”, circa due grammi, di un bilancino di precisone e di 215 euro in contanti, verosimilmente provento della vendita dello stupefacente.

Portato in caserma e arrestato, dopo l’udienza di convalida al tribunale di Lucca è stato sottoposto all’obbligo di firma. La difesa ha chiesto termini a difesa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.