La Lega sul dissesto a Massarosa: “Nel Pd solo demagogia spicciola”

Masini e Cavirani: "I cittadinisono ben consapevoli di dove stia la verità in tutta questa vicenda"

Sul dissesto a Massarosa, i debiti e la mozione dell’opposizione interviene la Lega.

“In Italia sono tutti allenatori di calcio, a Massarosa, invece, negli ultimi tempi sono tutti curatori fallimentari e commercialisti. Troppo facile, per il Pd, fare della demagogia spicciola presentando una mozione che non è possibile mettere in pratica per l’eredità disastrosa che loro stessi hanno lasciato nei precedenti anni di amministrazione. Basterebbe avere l’umiltà di ammettere gli errori commessi nel passato facendosi spiegare dai tecnici competenti in materia come sono state lasciate le casse del comune di Massarosa alla fine di dieci anni di amministrazione di centrosinistra per evitare di collezionare l’ennesima figura barbina nei confronti della cittadinanza – afferma il presidente della commissione bilancio Mirco Masini con il commissario provinciale del partito del Carroccio.

“Se quelli del PD erano tanto bravi -dichiara Masini-, perché i creditori non li hanno pagati loro quando erano al governo del comune? Se non l’hanno fatto è perché non potevano, perché soldi non c’erano e non sono certo cresciuti sugli alberi in questi anni. Se la mozione sui creditori è una proposta demagogica per farsi belli agli occhi dei fornitori che loro stessi non hanno pagato durante le passate amministrazioni, anche la vendita di Toscana Energia sarebbe una toppa più grande del buco, perché comporterebbe un ammanco di circa 5oomila euro di utili nei bilanci comunali dei prossimi anni, il che significherebbe indebolire le risorse destinate a settori strategici e fondamentali come quello del sociale. Non vorrei che dietro questi atteggiamenti sguaiati e spesso sopra le righe della minoranza si nascondesse il tentativo, per altro molto goffo, di coprire gli errori da loro stessi commessi negli anni passati alzando i toni del dibattito e strumentalizzando il ruolo di opposizione, cercando di distogliere l’attenzione sulle vere responsabilità di questa situazione”.

“Per il bene di Massarosa -conclude Cavirani-, ci auguriamo che la sinistra continui a fare demagogia urlando dai banchi della minoranza, almeno danni non fa. I cittadini di Massarosa sono ben consapevoli di dove stia la verità in tutta questa vicenda, ed il risultato ottenuto alle scorse elezioni amministrative ne è la prova. L’amministrazione comunale ed i cittadini stessi hanno le spalle larghe e la forza per rialzarsi dalle macerie che le amministrazioni precedenti hanno lasciato. La Lega non ha alcun timore né tanto meno paura davanti alla procura o alla corte dei conti: quelle che potrebbero suonare come minacce sono per noi ulteriori occasioni utili a dimostrare che stiamo lavorando con serenità, onestà e caparbietà nel risolvere una situazione amministrativa estremamente difficile. Chi accusa il nostro partito di massacrare famiglie, lavoratori ed imprese dovrebbe forse percorrere più spesso la difficile ed umile strada dell’autocritica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.