Covid 19 e crisi economica, chiesta la proroga del blocco degli sfratti

Unioni Inquilini ha protocollato l'appello in comune a Viareggio

Un appello per prorogare il blocco degli sfratti. 

Lo ha protocollato in comune a Viareggio, oggi (12 novembre), Unione Inquilini, in considerazione della nuova ondata della pandemia di Covid-19 e delle sue ricadute economiche devastanti, che portano un serio rischio di aumento dei casi di sfratto per morosità incolpevole.

“Occorre che le forze politiche mettano in campo gli strumenti amministrativi e di pressione politica – spiegano dal sindacato – al fine di scongiurare l’eventualità che molte famiglie in crisi economica si trovino a fronteggiare anche quella abitativa. La nostra richiesta è di approvare una mozione di indirizzo, destinata al prefetto di Lucca, in modo simile a quanto fatto dal consiglio comunale di Firenze e dal consiglio regionale della Toscana, e di costruire un fondo emergenziale di soccorso al reddito che possa coprire i ritardi o le mancate erogazioni dei sussidi statali per la cassa integrazione in deroga e gli altri ammortizzatori sociali previsti dal governo, affinché nelle more della loro riscossione non partano provvedimenti di sfratto per morosità e non si aggravino le condizioni economiche dei cittadini colpiti dalla crisi”.

L’appello è stato sottoscritto da numerose realtà politiche, associative e sindacali del territorio.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.