Violenza di genere e bullismo omotrasnfobico, corso di formazione per i docenti di Viareggio

L’evento, in programma al Teatro Jenco, a causa del Covid 19 sarà realizzato in forma digitale

Violenza di genere e bullismo omotrasnfobico, a Viareggio un evento dedicato agli insegnanti

“Minority stress – Sono tutti figli nostri”, è il titolo dell’appuntamento sul tema delle violenze di genere e bullismo omotransfobico organizzato dal Comune di Viareggio in collaborazione con la rete Re.A.Dy (Rete Nazionale delle Amministrazioni Pubbliche Anti Discriminazione per Orientamento Sessuale e Identità di genere) e rivolto ai docenti delle scuole di Viareggio.

L’evento sarà realizzato in forma digitale il 20 novembre alle 15, avrà le caratteristiche del corso di formazione, e vedrà la partecipazione di “El Grinta”, pseudonimo dell’autore del romanzo “Giuseppe” in memoria del figlio adolescente scomparso suicida.

Parteciperanno, inoltre la dottoressa Popolla dell’Università di Genova e il professor Serra, rappresentante Arcigay di Pisa, docente di matematica e formatore per corsi di formazione.

“Un appuntamento che doveva tenersi al Teatro Jenco ma che non potrà più realizzarsi “in presenza” a causa delle attuali restrizioni anti-covid – spiega l’assessore al Welfare Federica Maineri – ma che abbiamo comunque deciso di tenere in forma telematica. Le Amministrazioni pubbliche hanno un ruolo cruciale nel garantire uguaglianza, libertà e rispetto per le diversità dei cittadini, indipendentemente dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere – aggiunge l’assessore -: dedicheremo un momento di approfondimento sul tema dedicato agli studenti, una volta superata l’emergenza sanitaria attuale”.

L’evento è gratuito, sarà accreditato dal Miur e prevede il rilascio dell’attestato di partecipazione per i docenti partecipanti. L’iscrizione avviene tramite la piattaforma S.O.F.I.A del Ministero da giovedì 12 novembre (Identificativo 49702).

“Tutti noi rivestiamo un ruolo importante nel contrasto dell’omotrasfobia – conclude Maineri -, l’evento è importante e la formazione accurata: mi auguro un buon riscontro da parte dei docenti che invito a partecipare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.