Don Luigi Sonnenfeld: “Il confinamento che stiamo vivendo anche nella Bibbia”

Il prete operaio della chiesa dei pescatori in Darsena a Viareggio: "Dio non ci lascia nudi, ci riveste di qualcosa che aiuta il nostro spirito ad affrontare le durezze della vita"

Una situazione analoga a quella che stiamo vivendo in questi giorni con la zona rossa, in Toscana, a causa della pandemia Covid 19, nei passi della Bibbia.

Lo riferisce, in un video postato su Facebook, don Luigi Sonnenfeld, stimato prete operaio della chiesa dei pescatori a Viareggio, in Darsena

“Mi è venuto in mente – afferma il padre – di ricercare situazioni che in qualche maniera possono richiamarsi al confinamento che stiamo vivendo, dove non siamo più liberi e siamo cacciati dalle nostre abitudini. Non occorre sccorerre molto le pagine della Bibbia, la attuale situazione la troviamo nel libro della Genesi nel capitolo terzo. Questa esperienza ce la portiamo dietro da tanti anni”

“Siamo stati confinati nella vita terrena – spiega il prete operaio – ma Dio non ci lascia nudi, ci riveste di qualcosa che aiuta il nostro spirito ad affrontare le durezze della vita. Comunque sia”.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.