Mozione approvata a Forte dei Marmi: “Reperire quanto prima i vaccini antinfluenzali per gli over 65 e le categorie fragili”

L'assise si è tenuta in videoconferenza

Si è tenuto ieri (17 novembre) il consiglio comunale di Forte dei Marmi, in videoconferenza.

Approvata all’unanimità la mozione urgente presentata dall’assessore alle politiche sociali e salute, Simona Seveso di dare mandato al sindaco di intervenire con la Regione Toscana affinché vengano reperiti quanto prima i vaccini antinfluenzali da somministrare agli over 65 e alle categorie fragili. “Ringrazio il presidente del consiglio comunale, Fabio Giannotti che ha acconsentito, comprendendo l’emergenza, di farmi presentare la mozione e tutta l’assise per averla votata all’unanimità”.

Tra i punti principali trattati il riequilibrio del bilancio previsionale, adempimento da svolgere entro il 30 novembre, tramite il quale l’ente ha verificato le maggiori e le minori entrate rispetto al previsionale, connesse ai riflessi della epidemiologia covid (maggiori contributi statali e minori incassi per tributi e parcheggi).L’amministrazione, dati i contributi ricevuti e la capienza dell’avanzo, ha ritenuto di rinviare l’emissione degli accertamenti Imu previsti nel bilancio per gli anni 2016 e 2017, non in scadenza a fine anno, considerata la situazione economica in atto, al prossimo esercizio.

Approvato il piano delle alienazioni che individua i terreni di proprietà comunale e gli immobili disponibili alla vendita e da utilizzare per finanziare le opere pubbliche, in attesa di approvare, il prossimo anno, il bilancio consuntivo e valutare l’entità dell’avanzo.

Approvata all’unanimità la mozione dei consiglieri comunali Enrico Ghiselli, Massimo Lucchesi e Sabrina Nardini per il riconoscimento della Repubblica dell’Artsakh: “E’ arrivato il momento che i Paesi di tutto il mondo riconoscano ufficialmente questa Nazione. I cittadini italiani di origine armena, riuniti nell’Unione degli Armeni d’Italia chiedono alle autorità governative italiane di riconoscere questo piccolo paese, perché diventi direttamente un interlocutore autorevole del nostro Governo. Inoltre daremo finalmente dignità ad un popolo, aiutando a far cessare i gravi attacchi militari in atto da parte degli azeri e turchi che stanno causando numerosi morti e un altissimo numero di feriti fra la popolazione civile”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.