Barche a fuoco nel porto di Viareggio, ma era un’esercitazione

Testati i sistemi di sicurezza

Esercitazione antincendio questa mattina (4 dicembre) a Viareggio, organizzata dalla guardia costiera per verificare la preparazione e la prontezza operativa di tutte le risorse portuali nell’adozione delle misure previste per fronteggiare situazioni di emergenza contro il rischio di incendio con possibili inquinamenti dell’ambiente marino.

E’ stata testata anche l’efficienza delle comunicazioni, il flusso delle informazioni verso le altre amministrazioni interessate, vigili del fuoco, Asl, 118 e forze dell’ordine, ed i tempi di approntamento delle risorse antincendio locali.

In base alla tipologia di unità navali che stazionano abitualmente nel porto di Viareggio e del relativo traffico navale, l’esercitazione è stata attivata dalla sala operativa della capitaneria di porto di Viareggio alle 9,  subito dopo aver ricevuto, via radio, una simulazione di incendio lieve in plancia di comando di una unità da diporto, con 2 persone di equipaggio a bordo in buone condizioni di salute, in navigazione in prossimità dell’imboccatura portuale e diretta in banchina per eseguire dei lavori di manutenzione in un cantiere navale.

In tempi brevi sono state attuate le procedure di sicurezza, previste dal piano antincendio portuale, sotto il coordinamento della capitaneria che ha, immediatamente, disposto l’uscita della motovedetta Sar Cp 813 per fornire assistenza alle persone a bordo dell’unità e l’impiego della motovedetta Cp 563 per l’interdizione del traffico in ingresso/uscita dal porto, nonché l’approntamento delle unità dei servizi portuali.

Allertati, inoltre, il servizio sanitario regionale, i vigili del fuoco, l’Autorità Portuale Regionale  e sono state dirottate nell’area interessata tutte le risorse locali disponibili: la M/B 2044 della ditta Hobby Mare e i rimorchiatori  My Father e Peppino che hanno contribuito fattivamente all’estinzione dell’incendio. I due occupanti presenti a bordo dell’imbarcazione sono risultati in buone condizioni di salute ma l’unità, a causa dei danni provocati dall’incendio, è stata rimorchiata in sicurezza all’interno del porto di Viareggio.

Al termine dell’esercitazione si è svolto un de briefing, in modalità remota, con tutti gli attori partecipanti, dove sono stati analizzati gli aspetti e le criticità che hanno interessato l’evento rispetto ai piani ed ai protocolli di emergenza in vigore. Alle 11 l’esercitazione si è conclusa.

Guardia costiera esercitazione
Guardia costiera esercitazione
Guardia costiera esercitazione
Guardia costiera esercitazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.