Vaccini Covid a Viareggio, il sindaco: “Telecamere e interviste le eviterei, un pò di garbo grazie”

Giorgio Del Ghingaro: "La spettacolarizzazione mi sembra inutilmente ridondante"

Oggi (30 dicembre) iniziano le vaccinazioni anti Covid nelle resa Rsa di Viareggio, e il 1 gennaio 2021 quelle del personale sanitario dell’ospedale Versilia.

“Un pò di garbo, grazie”.  A chiederlo è il sindaco Giorgio Del Ghingaro.

“Tutta questa spettacolarizzazione sull’arrivo dei vaccini, con tanto di presenza di politici di vario genere ed estrazione, mi sembra inutilmente ridondante – spiega il primo cittadino -. Telecamere, interviste e taglio di nastri li eviterei. Li vedo poco eleganti ma soprattutto poco rispettosi di chi soffre, di chi si sta facendo il mazzo da mesi e mesi e di chi è costretto a rispettare prescrizioni molto pesanti”.

“Ad ognuno il proprio tempo ed il proprio spazio – aggiunge Del Ghingaro – parlino gli esperti ed i politici facciano del loro meglio per creare le condizioni di contrasto a questa assurda pandemia, con i mezzi istituzionali a loro disposizione (che sappiamo non bastano mai)”.

“Si evitino  per favore – conclude –  le sceneggiate con le mascherine e i presenzialismi senza titolo nè merito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.