Carnevale Viareggio, Zucconi (FdI): “Sinistra del tutto incompetente”

Il deputato: "Per non penalizzare il settore turistico la manifestazione sarebbe dovuta iniziare a fine settembre o a inizio ottobre"

“Avevamo più volte spiegato nel dettaglio le ragioni precise e di buon senso per le quali il Carnevale di Viareggio 2021 non avrebbe dovuto cominciare all’inizio del mese di settembre. Parliamoci chiaro e diciamo sì al Carnevale, no alle pagliacciate: bene che l’edizione 2021 non potendosi svolgere a febbraio si faccia a fine estate, ma scegliendo il periodo migliore per tutti”, ad intervenire sulla scelta dell’amministrazione Del Ghingaro di spostare il Carnevale di Viareggio a settembre è l’onorevole Riccardo Zucconi sostenendo come le date scelte penalizzino fortemente il settore turistico versiliese (FdI).

“Adesso veniamo a sapere che la Fondazione ha fatto un piccolo spostamento, dovuto al fatto di essere stata messa sotto pressione dalle associazioni di categoria e dalle proteste mie e di Fratelli d’Italia, ma è uno spostamento che andrà comunque a penalizzare inutilmente alberghi, stabilimenti balneari, esercenti della Passeggiata, ristoranti e negozianti solamente per un punto preso”, afferma Zucconi.

“Tanto tanto lo avessero posticipato con inizio il 25 settembre: non si capisce o non si vuole capire che qualsiasi giorno lavorativo in più sarebbe importante, visto che il comparto turistico è già stato duramente colpito dalla pandemia e si rischia la chiusura di centinaia di aziende anche a Viareggio – afferma l’onorevole -.  Il Carnevale sarebbe dovuto iniziare a fine settembre o a inizio ottobre: la manifestazione avrebbe giustamente avuto luogo e le categorie non sarebbero state penalizzate”.

“Ma questo d’altronde è il tipico atteggiamento ottuso della sinistra, che a partire dal sedicente Ministro del Turismo Franceschini sforna a profusione personaggi incompetenti con totale mancanza di buonsenso. Il sindaco incontri le categorie e le ascolti anche per tutelare migliaia di lavoratori di quelle aziende – conclude Zucconi – che con l’allungamento della stagione sarebbero più tutelati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.