Rete fognaria, maxi intervento di Gaia a Viareggio

Stanziati oltre 900mila euro

Maxi intervento di Gaia spa a Viareggio sulla rete fognaria, approvato, di recente, dal consiglio di amministrazione.

I lavori, alla Migliarina, prevedono la sostituzione di una delle principali condotte in pressione al servizio del Comune di Viareggio, ormai obsoleta, con circa un chilometro e mezzo di nuova tubazione, che avrà un diametro maggiorato e sarà capace di smaltire portate superiori. La nuova premente fognaria collegherà la stazione di sollevamento di via Matanna al depuratore di Viareggio seguendo un tracciato diverso dalla precedente. L’intervento permetterà di rendere più efficiente il lavoro dell’impianto di pompaggio e garantirà al contempo una drastica riduzione dei consumi energetici dello stesso impianto. Contestualmente alla posa della nuova condotta fognaria, sarà rinnovato anche un tratto della rete acquedotto. Per l’esecuzione di questi lavori, che prenderanno il via dopo l’espletamento delle regolari procedure di gara, sono stati stanziati oltre 900 mila euro d’investimento.

“Un intervento importante di riqualificazione della rete, concordato tra Gaia e l’amministrazione comunale, nell’ottica del miglioramento dei servizi e del risparmio energetico – dichiara l’assessore Federico Pierucci – si accompagna ai tanti lavori eseguiti in questi anni, sia sulla rete fognaria che idrica, che punta a risolvere un problema annoso del quartiere Migliarina, cui seguiranno a breve ulteriori opere in altre zone strategiche della città e della frazione di Torre del Lago, tutte già concordate e in fase di elaborazione”. “Con questo intervento – ha aggiunto Vincenzo Colle, presidente di Gaia – sostituiamo una delle principali condotte fognarie di Viareggio, potenziando ed efficientando il servizio. Siamo impegnati nell’ascoltare e dare seguito alle istanze dei cittadini in sinergia con l’amministrazione comunale”

La nuova condotta fognaria in ghisa Dn400, che rimpiazzerà l’attuale e ammalorato collettore in pressione, si snoderà interamente su suolo pubblico lungo via Petri, via della Gronda, via Consorziale, via degli Eucalipti e via degli Aceri, per una lunghezza di 1400 metri e un carico inviato a depurazione di circa 12 mila abitanti equivalenti. L’attraversamento con la via Aurelia e con l’autostrada A12 sarà realizzato in Pead con trivellazione orizzontale controllata (o perforazione teleguidata), una tecnica che garantisce l’installazione in sicurezza di nuove condotte senza effettuare scavi a cielo aperto, mentre l’attraversamento del Fosso Farabola sarà realizzato mediante una tubazione in ghisa Dn350 opportunamente staffata. La quota di scavo per le condotte fognarie in pressione risulta di circa un metro e mezzo: solo in alcune parti del tracciato sono previsti scavi ad altezza superiore (sino a due metri), per il superamento di interferenze mediante l’esecuzione di cavallotti. Questi valori consentiranno il passaggio della condotta fognaria a quota inferiore rispetto agli altri servizi già esistenti (rete distribuzione del gas metano, acquedotto esistente, elettrodotto Enel, elettrodotto per pubblica illuminazione, rete telefonica e condutture acque bianche).

L’intervento prevede inoltre, contestualmente, la sostituzione di un tratto di acquedotto sulla via Consorziale e nel tratto in attraversamento dell’autostrada A12 e dell’Aurelia. Il tempo stimato per completare i lavori è di circa 220 giorni per la parte idraulica e ulteriori 20 giorni, dopo una sospensione di 60-150 giorni per l’assestamento delle opere di fondazione stradali, per l’esecuzione del tappeto bituminoso di usura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.