Beccato in pineta a Torre del Lago con un coltello a serramanico e il passamontagna sul volto

La polizia ha recuperato due scooter rubati, l'uomo è finito in carcere

Nuovo blitz della polizia nella pineta di levante a Torre del Lago.

Nel pomeriggio di ieri (14 gennaio) gli agenti del commissariato di Viareggio e gli uomini della squadra mobile della questura di Lucca hanno arrestato un 31enne del Marocco, irregolare in Italia, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, ricettazione e possesso di oggetti atti ad offendere. L’uomo, conosciuto alle forze dell’ordine, è stato rintracciato all’interno dell’area boschiva che era stata, precedentemente, già sottoposta a sequestro preventivo.

I poliziotti hanno notato il 31enne che, con il volto travisato da un passamontagna, insieme ad un altro uomo, si è avvicinato a due scooter rubati, nascosti fra la vegetazione ed usati dagli spacciatori per gli spostamenti. A questo punto gli agenti hanno deciso di intervenire: i due hanno tentato di fuggire.

L’arrestato, prima di finire in manette, ha opposto resistenza, tanto da arrivare ad una colluttazione con gli agenti che hanno riportato lesioni lievi.

Perquisito, nella tasca dei pantaloni aveva un coltello  a serramanico di 18 centimetri

La polizia, all’interno della Pineta, ha recuperato i due scooter risultati provento di furto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.