In biblioteca a Viareggio nasce il baby pit stop: uno spazio per allattare e cambiare il pannolino

Sono stati allestiti un fasciatoio e una poltrona, rispettando gli accorgimenti del caso per i protocolli anticontagio da Covid

Un spazio per allattare il bimbo e per cambiargli il pannolino. Il baby pit stop è stato inaugurato questa mattina (19 gennaio)  nella biblioteca comunale Marconi di Viareggio.

Il progetto che nasce il 12 ottobre scorso da un protocollo d’intesa di durata biennale, firmato dal presidente dell’Unicef Italia Francesco Samengo e dalla presidente di Soroptimist International d’Italia Mariolina Coppola, prevede di allestire aree attrezzate dedicate alle famiglie all’interno di musei, biblioteche e contesti culturali.

Presenti al taglio del nastro l’assessore alla cultura Sandra Mei e la presidente di S.i. d’Italia Club Viareggio-Versilia Brunella Dinelli.

Si tratta in sostanza di uno spazio nel quale è possibile, gratuitamente, allattare e cambiare il pannolino ai propri bambini, in un ambiente riservato e accogliente. Il nome deriva dal termine pit stop, in uso nella Formula 1, che indica un’area di sosta per il rifornimento veloce di carburante e il cambio gomme.

“Sono stati allestiti un fasciatoio ma anche una poltrona per l’allattamento, liberamente utilizzabili da tutti, sempre rispettando gli accorgimenti del caso per i protocolli anticontagio da Covid19 – dichiara l’assessore alla cultura Sandra Mei -: volentieri abbiamo accolto il progetto che avvicina ulteriormente i nostri spazi della cultura alle famiglie e ai bambini. Ringrazio il Soroptimist per aver pensato alla nostra biblioteca, e invito le mamme ad usufruire del servizio”.

Il programma dell’Unicef Italia Insieme per l’Allattamento rappresenta un’azione integrata che coinvolge tutto il percorso nascita, in modo che i genitori e i loro bambini abbiano accesso tempestivo a una rete di sostegno continuativa tra gli operatori del punto nascita e dei servizi territoriali, i gruppi di sostegno e la comunità locale. Ad oggi, fanno parte della Rete Unicef in Italia, 30 Ospedali e 7 Comunità riconosciuti dall’Unicef come amici dei bambini, 4 corsi di laurea riconosciuti amici dell’Allattamento e oltre 900 baby pit stop.

Tutti i PitStop allestiti in Italia sono rintracciabili attraverso la mappatura sul sito www.babypitstoppers.com.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.