L’opposizione di Massarosa: “Il sindaco mente sui conti Cav”

I gruppi consiliari di minoranza: "L'ultima sparata è sul debito che il comune di Camaiore"

“Il sindaco Coluccini mente sui conti Cav”. E’ l’attacco dei partiti dell’opposizione di Massarosa. 

“Non solo è incapace a fare il sindaco ma è anche inadeguato a fare il presidente di Cav del quale non conosce né storia, né atti, né dinamiche senza contare che è stato mesi e mesi fermo senza muovere foglia e senza convocare le assemblee del consorzio nonostante solleciti su solleciti – affermano i gruppi consiliari e le segreterie di opposizione-. L’ultima sparata è sul debito che il comune di Camaiore ha nei confronti del Cav: ha dichiarato che il fatto che Camaiore sia pronto a pagare il suo debito al Cav è una bufala raccontata da troppo tempo”.

“La proposta di transazione per estinguere il debito – proseguono – è stata fatta da Camaiore all’assemblea del Cav il 28 dicembre ed è passata con il voto favorevole di Viareggio, Seravezza, Forte dei Marmi e dello stesso Camaiore, con l’astensione di Massarosa e il voto contrario di Pietrasanta. Dov’era Coluccini quel giorno? A cosa stava pensando? Quando dice che Camaiore non vuole pagare il suo debito, lui che è presidente del CAV, dice una cosa che non sta né il cielo né in terra. Non sa nemmeno che Camaiore ha già deliberato in giunta lo stanziamento dei fondi: una sciatteria politica, quella i Coluccini, che lascia sgomenti”

“Infatti. Lo sa il sindaco Coluccini che Camaiore con delibera di giunta, la 347 del 31 dicembre, quindi 3 giorni dopo l’assemblea del Cav ha deliberato di riservare alla chiusura della transazione 727 mila euro, più 1 milione e 339 mila euro per un totale di 2 milioni e 66 mila euro ovvero la somma contenuta nella proposta? Cosa fa il sindaco Coluccini? Scrive comunicati stampa così per sentito dire? Siamo preoccupati – continuano dall’opposizione – al pensiero che certe questioni siano in mano sua e che vengano trattate con questa approssimazione. Un sindaco che si prende meriti che non ha e dà agli altri colpe che sono solo sue”.

I cittadini di Massarosa – ricordano – grazie al lavoro di  quelli di prima sono stati messi al riparo da conseguenze catastrofiche dovute alle plurimilionarie vertenze che trovammo sulla vicenda dei rifiuti e degli impianti e che abbiamo risolto una ad una fino a disinnescare tutte le bombe economiche che si sarebbero potute abbattere sul nostro comune”.

“Lo sa poi il sindaco Coluccini che questi crediti di Massarosa sono interamente svalutati, che se riscossi darebbero sollievo alla cassa e ridurrebbero quel disavanzo da lui stesso dichiarato? La sua inerzia di un anno e mezzo – concludono – è quindi doppiamente grave. Si vergogni il sindaco Coluccini, faccia il suo dovere, impari a comunicare seriamente e cominci a comportarsi in maniera responsabile”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.