Didattica a distanza, Fosber e Provincia consegnano tablet all’Artiglio di Viareggio

L’iniziativa rientra nel più ampio progetto della Provincia di Lucca e riguarderà anche l'Isi Garfagnana

Più attrezzature multimediali a disposizione degli studenti delle scuole superiori. Sono stati consegnati oggi (giovedì 21 gennaio), infatti, dai rappresentanti dell’azienda Fosber e dal presidente della Provincia Luca Menesini alcuni tablet e piccole tastiere all’Istituto Galilei-Artiglio di Viareggio.

L’iniziativa rientra nel più ampio progetto della Provincia di Lucca di dotare le scuole secondarie del territorio degli strumenti necessari per far fronte alle esigenze emerse con la didattica a distanza e che, oltre all’istituto viareggino, riguarda anche l’Isi Garfagnana. Alla consegna hanno partecipato il presidente della Provincia, Luca Menesini, Nicolò Giusti in rappresentanza della Fosber, e la dirigente scolastica Nadia Lombardi insieme con il docente Damiano Vitale.

La Dad può aumentare le diseguaglianze tra gli studenti – commenta Menesini – per questo come Provincia ci siamo adoperati affinché ciò non si verificasse: anche chiedere l’aiuto dei privati per dotare i ragazzi di tablet e pc va in questa direzione. Nelle scuole della provincia di Lucca esistono solo studenti di serie A. Ringrazio quindi la Fosber e il Fondo Balbo – aggiunge – per la sensibilità dimostrata con la donazione dei tablet sia a questo istituto di Viareggio, sia all’Isi della Garfagnana. Per noi è molto importante mettere tutti gli studenti in grado di seguire la didattica a distanza con gli strumenti più idonei ed è sempre bello toccare con mano come la solidarietà si trasformi in atti concreti che vanno realmente ad aiutare coloro che ne hanno più bisogno”.

Fosber e il fondo interno intitolato a Nicola Balbo hanno raccolto l’appello della Provincia, che aveva effettuato una ricognizione nelle scuole finalizzata a conoscere le esigenze più urgenti di alunni ed istituti con l’applicazione della Dad e hanno ‘adottato’ l’Isi della Garfagnana e l’Artiglio di Viareggio.

“Fosber ha sempre sentito l’esigenza di ripagare il territorio che la accoglie, sostenendo associazioni e iniziative locali – commenta Massimiliano Bianchi, president & managing director di Fosber Group – questi dispositivi sono stati acquistati grazie al fondo di solidarietà ‘Nicola Balbo’, un progetto nato da un’idea congiunta dei dipendenti Fosber e Rsu, il cui scopo è quello di sostenere enti, associazioni, istituzioni e organizzazioni che svolgono attività non lucrative in ambito sociale, umanitario, di cooperazione con Paesi in via di sviluppo. Contribuiscono al fondo i dipendenti Fosber in forma volontaria e l’azienda, a sua volta, versa nel fondo il corrispettivo delle donazioni cumulative fatte dagli impiegati”.

“Visto il particolare periodo storico che stiamo attraversando – aggiunge Bianchi – e viste le sfide a cui esso ci ha messi di fronte, quest’anno abbiamo ritenuto opportuno sostenere – tra le altre realtà che godranno del fondo – anche l’istruzione, acquistando tablet e tastiere per l’Iis Galilei-Artiglio di Viareggio e per l’Isi Garfagnana. Conosciamo il valore e la priorità della scuola, soprattutto in questa situazione che vede le studentesse e gli studenti dover alternare periodi in presenza con altri di Dad, con il rischio di non avere continuità. Come Fosber siamo lieti di poter aiutare questi due istituti a fornire, ai propri alunni che ne hanno bisogno, gli strumenti necessari per una corretta formazione anche da casa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.