All’ex circoscrizione del Terminetto l’hub per le vaccinazioni in Versilia

Nel piano di vaccinazione la città garantisce lo spazio per effettuare 1200 somministrazioni al giorno

Saranno i locali della ex circoscrizione del Terminetto a ospitare l’hub per le vaccinazioni della Versilia. L’amministrazione comunale di Viareggio ha infatti garantito alla Asl la possibilità di occupare l’intera struttura dove saranno collocati 12 ambulatori per un totale di 1200 persone al giorno vaccinate. A darne l’annuncio è il sindaco Giorgio Del Ghingaro, in qualità di presidente della conferenza dei sindaci d’Area vasta.

L’organizzazione della vaccinazione è organizzata in tre livelli – spiega il primo cittadino -. I grandi spazi, gli hub, dove verranno vaccinate circa 1000/1500 persone al giorno, gli spazi medi dove verranno vaccinati dai 240 ai 480 cittadini al giorno e infine ci saranno le vaccinazioni di prossimità o addirittura domiciliari per le fasce deboli. Viareggio è la città della Versilia a maggiore densità abitativa abbiamo la fortuna di avere spazi adeguati e predisporremo tutto il necessario per l’accoglienza in sicurezza”.

I centri di vaccinazione di media grandezza saranno in tutto tre. Uno sempre al Terminetto che farà da collettore, un altro in via Goretti in zona Coop, e uno nell’alta Versilia. Per le fasce più deboli di popolazione saranno previste vaccinazioni di prossimità. A oggi in Versilia sono state vaccinate 2 mila 431 persone: il personale medico e paramedico, i volontari, gli ospiti delle Rsa.

L’ospedale Versilia ha la possibilità di somministrare circa 400 dosi giornaliere di vaccino – sottolinea il sindaco – ma è opportuno che tutta l’operazione venga dirottata nei distretti, sia per motivi di sicurezza che per garantire il regolare svolgimento dell’attività ospedaliera. Per far fronte all’emergenza Covid19 all’inizio della seconda ondata erano stati predisposti 120 posti letto. Ad oggi siamo a 54 e quelli occupati sono 26. Dei 20 posti per la riabilitazione ne sono occupati 16, e dei 10 posti in terapia intensiva ne sono occupati 4. Sembra che la curva del contagio sia in fase discendente ci auguriamo di non dovere assistere alla terza ondata. Finalmente non si parla più solo di positivi ma anche di vaccino”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.