Quantcast

Ex Inapli, Menesini scrive a Del Ghingaro: “Riqualificare l’edificio tramite finanziamento ministeriale”

Il presidente della Provincia propone al sindaco di Viareggio di aderire al Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare promosso dal ministero

Un’occasione da non perdere per la riqualificazione dell’ex Inapli nel quartiere Varignano di Viareggio. E’ questo il senso della lettera inviata oggi (29 gennaio) dal presidente della Provincia Luca Menesini al sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro.

Nella missiva, infatti, l’ente di Palazzo Ducale proprietaria dell’immobile propone al Comune di inserire la riqualificazione dell’edificio all’interno del Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare promosso dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

L’invito è rivolto al Comune poiché a questo bando di finanziamento possono partecipare, tra i soggetti legittimati a fare domanda, i Comuni sopra i 60 mila abitanti ma non la Provincia. Il Programma promosso dal Ministero consente di sviluppare interventi mirati alla qualificazione e all’arricchimento del patrimonio residenziale pubblico attraverso la realizzazione di soluzioni abitative orientate alla rigenerazione del tessuto sociale, economico e culturale dei luoghi e della vita delle persone in un’ottica di innovazione e sostenibilità.

“Questa linea di finanziamento ministeriale – scrive il presidente della Provincia – mi pare possa calzare alla perfezione con la necessità che abbiamo di procedere alla tanto auspicata riqualificazione degli immobili ex Inapli, nell’interesse della città di Viareggio e del quartiere Varignano: un’operazione che a mio giudizio consentirebbe di rilanciare l’intero quartiere e consegnargli una nuova prospettiva di crescita e sviluppo, rispondendo così a esigenze aggregative, educative e abitative”.

“Come Provincia abbiamo infatti già un’ipotesi di intervento di riqualificazione del complesso immobiliare – aggiunge Menesini – con l’obiettivo di perseguire le finalità indicate dalla legge regionale 65/2014. In particolare c’è la previsione di riorganizzare la struttura con alloggi transitori e di emergenza in social housing e in alloggi in co-housing; locali e spazi con finalità aggregative da destinare ad associazioni culturali, religiose, sportive, ricreative, sanitarie, politiche sociali e di interesse generale per la città di Viareggio; sale polivalenti per riunioni ed incontri, nonché locali ad ufficio della pubblica amministrazione e spazio per parcheggio”.

La Provincia, pertanto, mette questa progettualità a disposizione dell’amministrazione comunale ed è pronta da subito per un incontro su questo tema.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.