Quantcast

Caso Serimper, il Tar dà ragione al sindaco di Massarosa: “Giusta la decisione di chiudere la struttura”

Il primo cittadino: "Il tribunale ha confermato le mie preoccupazioni"

La decisione del sindaco Alberto Coluccini di chiudere il Gruppo Appartamento Protetto per madri con figli minori è giusta. Lo conferma la sentenza del Tar Toscana.

Rigettata l’istanza della cooperativa Serinper, che gestisce la struttura, di sospensione dell’ordinanza con la quale il sindaco Alberto Coluccini ne aveva disposto la chiusura immediata a seguito dei verbali dei sopralluoghi del 11 e 14 dicembre da parte della commissione multidisciplinare di Asl e delle verifiche della polizia municipale fatte svolgere prontamente appena appreso le notizie pubblicate di maltrattamenti e gravi irregolarità in altre strutture della Serimper.

“Gravi mancanze strutturali e potenziali comportamenti atti a limitare la libertà personale mi avevano spinto ad una decisione ferma perchè la situazione era molto grave – commenta il sindaco Alberto Colucciniil tribunale conferma sostanzialmente le mie preoccupazioni. Ci dispiace che in passato queste realtà siano spesso state utilizzate dalla politica per promuovere se stessa, la gestione del sociale come la intendiamo noi è fatta di azioni e soluzioni concrete non di parole. Abbiamo agito e continueremo a farlo con decisione e fermezza, come sempre mettendo al primo posto l’interesse delle persone più fragili in questo caso giovani madri e i loro bambini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.