Il grazie della famiglia dell’ispettore Crisci dopo la scomparsa del loro caro

Un ringraziamento speciale ai medici e infermieri dell'ospedale Versilia e ai volontari della Misericordia di Stiava

Dopo la scomparsa dell’ispettore Giovambattista Crisci, la moglie Ida, i figli Massimiliano e Barbara, nell’impossibilità di raggiungere tutti, desiderano ringraziare tutti coloro che hanno espresso stima ed affetto nei confronti del loro amatissimo marito e padre, riconoscendone soprattutto le doti umane.

“Vorremmo ringraziare  – sottolineano i familiari – i medici e gli infermieri dell’ospedale Versilia che hanno accolto il nostro smarrimento. Un ringraziamento particolare e sentito per  Alessandro e Yuri, volontari della Misericordia di Stiava che sono stati i nostri occhi nel periodo di degenza di papà, al dottor Duilio Francesconi, una presenza costante durante tutto il periodo del ricovero ospedaliero, e al dottor Guido Giannecchini, da sempre amico fraterno di papà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.