Quantcast

“Se sei vittima di violenza o di stalking, chiama il 1522”, la frase sugli scontrini delle farmacie

L'iniziativa nasce da una proposta della conferenza delle donne democratiche

Uno scontrino contro la violenza alle donne.

Succede in Versilia, nelle farmacie, e l’iniziativa, che nasce da una proposta della conferenza delle donne democratiche, è stata accolta anche in altre province della Toscana.

La frase, stampata, è Se sei vittima di violenza o di stalking, chiama il 1522. Un appello a rivolgersi al numero nazionale, per sensibilizzare e mettere fine a un fenomeno preoccupante

“E’ cecessario sensibilizzare sul tema della violenza di genere in qualunque modo possibile, tema purtroppo di grande attualità – affermano le donne democratiche – Il tema della violenza di genere rimane di grande attualità, anche in questo anno di pandemia. Anzi, i dati sulla donne uccise o vittime di violenza e di stalking sono impressionanti e in costante aumento. Adesso più che mai, con la convivenza forzata e la crisi economica, spesso si creano situazioni difficili anche solo per denunciare atti violenti. Ecco perché le Donne Democratiche della Versilia, riprendendo un’iniziativa di alcune farmacie della Lucchesia, hanno pensato di proporre prima a tutte e sette le amministrazioni comunali e poi anche alle farmacie private, di pubblicare sugli scontrini la scritta “.

La proposta è stata accolta subito con entusiasmo da alcune amministratrici che l’hanno fatta propria, con apposite delibere, coinvolgendo, laddove possibile, le farmacie comunali: così ha aderito il Comune di Viareggio, attraverso l’assessora e vicesindaca Federica Maineri, il Comune di Camaiore, con Gloria D’Alessandro, il Comune di Seravezza con Valentina Salvatori, il Comune di Forte dei Marmi, attraverso Rachele Nardini che ha presentato una mozione a Sabrina Nardini, consigliera alle Pari opportunità, conseguentemente approvata all’unanimità dal consiglio comunale. Serena Vincenti, assessora a Stazzema, ha coinvolto la farmacia privata Gasperini di Ponte Stazzemese che serve tutto il territorio circostante. Una mozione è stata presentata a Massarosa, dai consiglieri di minoranza Simona Barsotti e Damasco Rosi e ugualmente a Pietrasanta da Ettore Neri, Nicola Conti, Lorenzo Borzonasca. A Pietrasanta si è chiesto anche ai commercianti di aderire all’iniziativa che dovrebbe riguardare alemno l’intero mese di marzo.

Ma anche diverse farmacie private della Versilia hanno dato il loro assenso entusiastico, come la farmacia Fontana a Massarosa e Stiava, che ha dedicato un’intera vetrofania al tema della violenza di genere, la farmacia Di Ciolo a Forte dei Marmi, la farmacia Tobino a Viareggio, la farmacia Versiliana di Camaiore.

L’iniziativa è stata assunta come propria anche dalla segreteria della conferenza delle donne democratiche a livello regionale, per cui si sta diffondendo in tutta la Regione Toscana, attraverso il coinvolgimento degli ordini dei farmacisti, strutturati in organismi provinciali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.