Quantcast

Covid, anche Seravezza in zona rossa. Versilia “sorvegliata speciale”

L'ordinanza del presidente della Regione Eugenio Giani valida da giovedì 18 al 28 di marzo

Anche Seravezza in zona rossa, dopo Viareggio, dopo i nuovi 10 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore

“Comunico che il Comune di Seravezza entrerà in zona rossa a seguito del dato di stamani, che ha peggiorato i parametri comunali – l’annuncio della vicesindaca Valentina Salvatori – Al momento il sindaco è in contatto con la Regione. Il provvedimento non sarà immediato: probabilmente non entreremo nel rosso prima di giovedì. La comunicazione ufficiale sarà data appena sarà definita la procedura da parte della Regione”.

Il Comune di Seravezza ha chiesto alla Regione Toscana l’inserimento in zona rossa. L’ordinanza con la quale il presidente Eugenio Giani ufficializza il passaggio è attesa per questa sera, valida da giovedì 18 a domenica 28 marzo.

Dopo i dati stabili dei giorni scorsi, l’Asl Toscana nord ovest ci ha comunicato stamani altri 10 casi di positività sul nostro territorio –  spiega il sindaco Riccardo Tarabella – Ciò ha portato l’indice di contagio settimanale oltre la quota di 400 casi ogni 100 mila abitanti che ci eravamo posti come limite massimo per il mantenimento della zona arancione. Non avremmo voluto giungere a questa decisione così drastica, ma i numeri tornati a crescere non ci danno alternative. Dispiace che questa decisione provochi sotto molti punti di vista ulteriori difficoltà, ma è un sacrificio necessario per riallinearci con gli altri Comuni su indici di contagio più confortanti. Nel colloquio di stamani il Presidente Giani ha condiviso la nostra decisione, motivata dal fatto che Seravezza è attualmente il Comune con il più alto indice di contagio settimanale in Versilia con 53 nuovi casi registrati dal 10 marzo ad oggi. Della decisione assunta ho avvertito anche la Prefettura di Lucca e il presidente della Conferenza dei sindaci Giorgio Del Ghingaro. Infine ho rinnovato ai colleghi dei Comuni contigui al mio l’invito a considerare la possibilità di istituire un’unica zona rossa con regole di comportamento e restrizioni uniformi su tutta l’area”.

“È una misura che abbiamo concordato con il sindaco di Seravezza Riccardo Tarabella – spiega il presidente Giani – a seguito della crescita di contagi riscontrata anche nella giornata di oggi. Seravezza è il secondo Comune di quest’area, dopo Viareggio, a dover prendere atto del peggioramento della curva“.

Ma non è tutto. Ad essere sorvegliata speciale, avverte Giani, è tutta la Versilia. “L’intera area sociosanitaria registra una incidenza, su sette giorni, di 272. Se il parametro si mantenesse su questo valore o addirittura dovesse aumentare, credo che nella riunione che faremo venerdì prossimo a livello regionale per fare il punto, l’intera Versilia dovrebbe prendere in considerazione l’ingresso in zona rossa, così come prevede il decreto del Governo”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.