Quantcast

Perini Navi, respinto il ricorso in Appello della proprietà

Fiom Cgil: "Per i lavoratori è la fine di un incubo"

Respinto dalla Corte di Appello di Firenze il ricorso della proprietà. “Per i lavoratori è la fine di un incubo”, è quanto afferma la Fiom Cgil.

“Abbiamo appena appreso – si legge in una nota del sindacato – del respingimento del ricorso circa il fallimento di Perini Navi mosso dalla ex proprietà e per quanto ci riguarda possiamo solo dire che è la fine di un incubo durato 3 mesi. Finalmente c’è un orizzonte tracciato per il lavoro della curatela che potrà procedere nell’esercizio provvisiorio e nelle attività propedeutiche alla cessione nei tempi più rapidi. E’ necessario riavviare quanto prima l’attività e che i soggetti interessati si manifestino e aprano una discussione di merito per quanto riguarda i propri piani di rilancio e investimento nell’azienda”.

“Perini Navi – afferma il sindacato – deve tornare ad essere l’azienda leader indiscussa per la qualità e l’eccellenza nella realizzazione delle imbarcazioni a vela più belle al mondo, per questo bisognerà recuperare sul campo e ricostruire tutte le professionalità necessarie e rinnovare un patto con il territorio con i lavoratori e con le imprese locali che ne hanno dato lustro nel mondo. Come sindacato saremo vigili del percorso cui si sta avviando l’azienda per garantire al meglio l’occupazione, la ripresa e un futuro industriale di un brand che è la storia della vela italiana”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.