Quantcast

Viareggio, si potenzia la strategia verso “rifiuti zero”

Nuovo disciplinare per l'osservatorio approvato dal consiglio comunale

Approvata dal consiglio comunale di Viareggio la delibera che si propone di completare il percorso verso il traguardo Rifiuti Zero nel corso del nuovo mandato amministrativo: l’atto approva, fra le altre cose, il “disciplinare di funzionamento dell’osservatorio Rifiuti Zero”.

Compito dell’Osservatorio è quello di “monitorare di continuo il percorso verso rifiuti zero indicando le criticità e le soluzioni per rendere il suddetto percorso verificabile, partecipato e costantemente in grado di aggiornarsi anche alla luce dell’evolversi del quadro nazionale ed internazionale”.

“Nella passata Amministrazione – commenta l’assessore Federico Pierucci – abbiamo assunto il percorso verso Rifiuti Zero ed esteso il porta a porta su tutto il territorio comunale: negli anni abbiamo migliorato moltissimo la percentuale di differenziata, incrementata dal 50 al 70%, e intendiamo migliorare ulteriormente. Per farlo dobbiamo imparare a produrre meno rifiuti, educarci al riuso e al recupero – continua Pierucci -: dobbiamo coinvolgere le scuole e la società civile”.

“Per questo – aggiunge l’assessore – abbiamo pensato di aggiungere al disciplinare alcuni accorgimenti, il principale è quello di utilizzare un avviso pubblico per implementare i componenti dell’Osservatorio e dare il massimo della visibilità e della partecipazione all’Osservatorio stesso. E’ evidente che cercheremo di valorizzare soggetti e personalità che abbiano connotati e competenze specifiche”.

Si tratta in tutto di sette nuovi componenti che andranno ad integrarsi ai componenti di diritto quali il sindaco, l’assessore all’ambiente, un componente designato dalla commissione Ambiente al proprio interno, un rappresentante dell’Osservatorio rete nazionale Rifiuti zero.

Composizione del nuovo Osservatorio
L’Osservatorio è composto da un massimo di 11 componenti compresi il sindaco, l’assessore all’ambiente, un componente della commissione Ambiente designato al proprio interno, un rappresentante dell’osservatorio Rete nazionale rifiuti zero.

I componenti dell’Osservatorio restano in carica fino alla scadenza del mandato amministrativo dell’organo consiliare. I componenti dell’Osservatorio verranno individuati con provvedimento del Sindaco, attingendo dall’elenco delle domande presentate all’Amministrazione Comunale, previo avviso pubblico.

Al sindaco compete altresì la nomina dei componenti di un Gruppo di lavoro con compiti di presidio allo svolgimento delle attività legate alla realizzazione del percorso verso Rifiuti zero, sempre tra i componenti dell’Osservatorio.
“Voglio ringraziare il vecchio osservatorio che ha lavorato bene e attentamente – conclude Pierucci – sono certo che anche il nuovo osservatorio farà altrettanto e porterà Viareggio a raggiungere il traguardo Zero Waste”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.