Quantcast

Festival Puccini, torna di scena Turandot foto

Attesa dopo il grande successo della prima

Più informazioni su

Turandot si arrende all’amore. L’incompiuta pucciniana, l’opera con cui Puccini indaga a fondo nell’animo umano, rimase incompiuta proprio perché il maestro esitò a lungo su come rendere la trasformazione della principessa di gelo che dalla naturale predisposizione verso la morte, alla fine per amore si apre alla vita. L’opera torna in scena venerdì (30 luglio) al gran teatro Puccini.

Una nuova produzione del Festival Puccini 2021 salutata con grande entusiasmo dal pubblico presente alla prima rappresentazione.  Lo spettacolo coprodotto con il Teatro Goldoni di Livorno – porta la firma di Daniele Abbado che ha visto in Turandot, capolavoro del novecento, un’opera di straordinaria modernità e che grazie alle belle scene ideate da Angelo Linzalata realizzate dagli artisti della Cittadella del Carnevale e i bellissimi costumi di Giovanna Buzzi, è di grande innovazione.

Anche sul fronte musicale lo spettacolo presenta i suoi caratteri di novità e modernità, John Axelrod sul podio eseguirà l’opera con il finale di Luciano Berio.

Il cast di questa nuova produzione targata Festival Puccini annovera importanti voci: nel ruolo della gelida principessa il soprano americano Emily Magee che calca per la prima volta il palcoscenico di Torre del Lago, mentre nei panni del principe Calaf il bravissimo tenore siciliano Ivan Magrì già acclamato interprete su importanti palcoscenici. Nel ruolo della povera schiava Liù la giovanissima e brava soprano Emanuela Sgarlata. Completano il cast Timur Nicola Ulivieri, Ping Giulio Mastrototaro, Pong Marco Miglietta, Pang Andrea Giovannini, L’Imperatore Altoum Kazuki Yoshida, Il Principe di Persia Giovanni Cervelli, Un Mandarino Francesco Facini, I Ancella Fleur Strijbos, II Ancella Luisa Berterame. Un cast in cui spiccano anche tre artisti della Puccini Academy, a conferma dell’attenzione della Fondazione verso i giovani, ponte tra la storia dell’Opera e il futuro dell’Arte. Il Coro del Festival Puccini è diretto da Roberto Ardigò e il Coro delle Voci Bianche del Festival Puccini è istruito da Viviana Apicella. Sulla scena le traduzioni in cinese tratte dalle parole del libretto sono a firma di Giuseppe Avino. Turandot sarà in scena al Festival Puccini in replica il  7 e 21 agosto. Sound designer Luca Bimbi, movimenti scenici di Simona Bucci e assistente alla regia Patrizia Frini.

 

Biglietti a partire da € 19. Per acquisto biglietti 0584359322 / www.puccinifestival.it

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.