Quantcast

Il birrificio del Forte compie 10 anni: al via un weekend di musica e degustazioni foto

Per l'occasione arriva anche la nuova birra dell’estate 2021, la 10 volte forte

Il birrificio del Forte festeggia il suo decimo anno di attività. Per l’occasione nel weekend da venerdì (6 agosto) a domenica (9 agosto) dalle 17 a tarda sera aprirà le porte dello stabilimento di Pietrasanta agli amici, ai beerlover e ai clienti per una tre giorni che vedrà protagoniste le birre del Forte alla spina e alcune birre ospiti accompagnate dal cibo a cura dei food truck, le degustazioni condotte da Simone Cantoni e Francesco Mancini, la visita alla produzione – domenica anche la cotta pubblica che durerà dalle 17 alle 22 circa – e la musica live. L’ingresso alla festa è gratuito.

Nato nel 2011, il Birrificio del Forte si è andato distinguendo negli anni per un’alta qualità – riconosciuta dalla critica di settore e premiata in Italia e nel mondo – e riconoscibilità delle sue creazioni, che spiccano per equilibrio e classicità senza per questo perdere la loro forte personalità che le distingue nel panorama brassicolo delle birre artigianali italiane.

Il programma

Venerdì (6 agosto) alle 17 apertura spine e assaggio delle birre speciali Le Radici, alle 18 visita guidata alla produzione del Birrificio del Forte, alle 19 laboratorio di degustazione La Germania da (ri)scoprire con assaggio di quattro birre ispirate alla tradizione tedesca meno conosciuta. Il costo è di 15 euro su prenotazione. Alle 21,30 poi visita guidata alla produzione del Birrificio del Forte mentre dalle 22 musica live con The History of Rock.

Sabato (7 agosto) alle 17 apertura spine e assaggio delle birre speciali Le Radici, alle 18 visita guidata alla produzione del Birrificio del Forte, alle 19 laboratorio di degustazione Birra e vino, un confine permeabile con assaggio guidato di due birre e due vini dell’azienda Bruscola al costo di 15 euro su prenotazione. Alle 21,30 visita guidata alla produzione del Birrificio del Forte mentre alle 22 musica live con PanAmalus – Marco Panattoni Trio.

Domenica (8 agosto) alle 17 apertura spine e assaggio delle birre speciali Le Radici e in contemporanea inizio della cotta pubblica: sarà possibile assistere all’avvio della produzione di una birra e a tutte le sue fasi di lavorazione che termineranno alle 22. Alle 18 visita guidata alla produzione del Birrificio del Forte mentre alle 19 laboratorio di degustazione e abbinamento La birra a tavola. Quattro birre del Birrificio del Forte abbinate a quattro piatti firmati dalla cucina de Il Simposio. Il costo è di 20 euro su prenotazione. Alle 21,30 visita guidata alla produzione del Birrificio del Forte mentre alle 22 musica live con con Vanessa Peters & The Electrofonics.

La novità

Per festeggiare i dieci anni del Birrificio del Forte arriva anche la nuova birra dell’estate 2021, disponibile in formato bottiglia 0,33 e fusto da 30 litri: la 10 Volte Forte. Si tratta di una chiara da 4,3 gradi, ispirata alla tradizione brassicola di Colonia che nasce da una base di malto Pils e (in quota percentuale) di frumento; da una luppolatura incentrata su una varietà classica (Perle) e due moderne (Hallertau Blanc, Akoya); dall’inoculo di un lievito selezionato appositamente per lo stile brassicolo di riferimento delle Kölsch.

Dieci volte forte

Le note fruttate, tipicamente apportate proprio dai lieviti “ad alta”, vengono in questo modo a emergere in proporzioni assai contenute, delicate ed eleganti: con lievi percezioni da mela Golden, che si saldano (senza prevaricazioni) sia con le espressioni sensoriali del cereale (panificato chiaro, miele); sia con i contributi dei raffinati luppoli continentali (erbacei e floreali); sia con l’inconfondibile mineralità dell’acqua che percorre il suolo di quell’angolo nordoccidentale della Germania. Nello specifico della propria ricetta, la nuova produzione celebrativa del “Forte” nasce da una base di malto Pils e (in quota percentuale) di frumento in fiocchi; da una luppolatura incentrata su una varietà classica (Perle) e due moderne (Hallertau Blanc, Akoya); dall’inoculo di un lievito selezionato appositamente per lo stile brassicolo di riferimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.