Quantcast

Problema acqua, Civica Massarosa: “Con la caduta di Coluccini si interrompe una svolta epocale”

La lista: "Con la nostra amministrazione, in accordo con Gaia, c'è stata una forte accelerazione nella esecuzione dei lavori per trovare soluzione alla decennale problematica"

“Con la caduta dell’amministrazione Coluccini è tutto a rischio”. Così la lista Civica Massarosa commenta la questione fognature dopo il ritorno dei problemi legati all’acqua sporca.

“È sotto gli occhi di tutti come la caduta di Coluccini porti a delle conseguenze negative anche, e non solo, su questo tema. Con la nostra amministrazione, in accordo con Gaia c’è stata una forte accelerazione nella esecuzione dei lavori per trovare soluzione alla decennale problematica dell’acqua torbida nel Comune di Massarosa, nonostante la pandemia globale di questi due anni che per mesi ha provocato lockdown, ed obbligo di sospensione anche dei lavori pubblici – scrive Civica – con l’amministrazione Coluccini, dal gestore idrico Gaia è stata sostituita la vetusta rete idrica della frazione di Piano di Conca, a Massarosa centro in via Cenami e via IV novembre, e l’incremento di ulteriori interventi di sostituzione della condotta idrica come in via Canipaletti non precedentemente programmati. In questi giorni è in fase di ultimazione lavori il completo ammodernamento del deposito di Piano di Mommio, che fa anche da stazione di rilancio per la parte collinare nord nelle frazioni di Bargecchia, Corsanico e Mommio Castello”.

“L’amministrazione Coluccini, con il sindaco in prima persona presente ai diversi tavoli con Gaia, stava per chiudere l’accordo storico della realizzazione della fognatura in collina nelle frazioni di Bargecchia, Corsanico e Mommio Castello – spiega Civica – con la sostituzione completa della tubatura idrica. Dopo tante promesse, finalmente realtà con Coluccini, per un valore di lavori superiore a 3milioni di euro e avvio del cantiere prima possibile. Intervento che Gaia ha comunicato sospeso a causa della caduta e mancanza dell’amministrazione comunale, sostituta protempore da un commissario che segue la gestione ordinaria. Oltre a questo era in programmazione l’avvio dell’iter per la sostituzione e ammodernamento, finalmente, di ben 7 chilometri della condotta principale partendo da Quiesa e che da Quiesa località Villa Spinola porta l’acqua fino a Piano di Mommio. Probabilmente il suo completamento è la vera risoluzione definitiva al problema dell’acqua torbido-ferrosa a Massarosa e frazioni. Volontà del sindaco Coluccini, in fase di trattativa con Gaia era di far collettare la parte nord del comune alla condotta di Camaiore, in attesa del completamento dei lavori di sostituzione completa della condotta principale Quiesa-Piano di Mommio, così da risolvere completamente il problema anche nella parte nord del Comune (Piano di Mommio, Piano di Conca e collina)”.

“Purtroppo apprendiamo che a causa della caduta prematura dell’amministrazione Coluccini – conclude Civica – avvenuta a causa delle dimissioni congiunte di 4 consiglieri eletti nei partiti politici di centrodestra che sostenevano l’amministrazione assieme ai consiglieri di sinistra all’opposizione, la possibile e a portata di mano realizzazione delle fognature in collina, svolta epocale, si interrompe con grave danno per la nostra collettività e il nostro ambiente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.