Quantcast

Al Festival Pucciniano il libro di Renzo Cresti per i 90 anni di Sylvano Bussotti

L'appuntamento venerdì (20 agosto) alle 18,30 all’auditorium Enrico Caruso

Sylvano Bussotti, una delle figure più interessanti del panorama musicale e artistico contemporaneo, il primo ottobre compirà 90 anni. Per l’occasione la Fondazione Festival Pucciniano insieme a Maschietto Editore Firenze gli rende omaggio con un evento che si terrà venerdì (20 agosto) alle 18,30 all’auditorium Enrico Caruso del Festival Pucciniano di Torre del Lago.

Giorgio Battistelli, compositore e direttore artistico del Festival, dialogherà con Renzo Cresti, autore del libro Sylvano Bussotti e l’opera geniale in libreria dal primo settembre  e presentato in questa sede in anteprima. All’incontro parteciperà anche Rocco Quaglia. Per l’occasione, Paolo Carlini, fagottista di chiara fama, che nell’ambito della musica contemporanea ha lavorato sia con Berio che con Bussotti, suonerà brani di quest’ultimo. Inoltre, a concludere i festeggiamenti, il pittore Mauro Corbani, in una performance artistica, realizzerà un dipinto ispirato a Sylvano e a suo zio, il pittore Tono Zancanaro. Per accedere all’evento è necessario essere forniti di green pass. La prenotazione obbligatoria a sofia@maschiettoeditore.com.

Compositore e interprete, pittore, scenografo, costumista, scrittore, regista, attore, mobilissimo nella sua vicenda umana e artistica, Sylvano Bussotti dà vita a un “dialogo tra le arti” nel segno della corporeità, della libertà e dell’eros. Nel volume Sylvano Bussotti e l’opera geniale l’autore Renzo Cresti individua nell’infanzia fiorentina del piccolo Silvano e nel suo rapporto con lo zio Tono Zancanaro e il fratello Renzo, entrambi pittori, i semi che lo porteranno, grazie agli incontri con personaggi come Alberto Arbasino, Aldo Braibanti, John Cage e Carmelo Bene, Umberto Eco e Pier Paolo Pasolini a diventare il Sylvano conosciuto e amato in tutto il mondo. Oltre a un’iconografia familiare e artistica, coreografica, teatrale e musicale, il libro contiene una selezione delle partiture di Bussotti, vere e proprie opere d’arte, nelle quali la tradizionale notazione si alterna a una esperienza pittografica, che rende l’esecuzione aleatoria e ogni volta diversa, tanto che gli interpreti si trasformano, assumendo il ruolo di coautori.

Arricchiscono il volume uno scritto autografo inedito di Sylvano Bussotti sull’ideazione di bussottioperaballett, un’intervista a Rocco Quaglia, coreografo e ballerino, compagno, a cura di Renzo Cresti, di Sylvano dagli anni ’70, e un Cd con brani di Sylvano Bussotti a cura e interpretati da Monica Benvenuti (cantante) e da Francesco Giomi (musicista elettronico e Direttore dello studio musicale Tempo Reale).

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.