Quantcast

Seravezza, ecco i candidati in lista per Creare Futuro a sostegno di Salvatori

La candidata sindaca: "È un gruppo di persone carico di energia e voglia di fare che ha raccolto con entusiasmo la sfida del lavorare insieme alla costruzione de futuro della nostra comunità"

Studenti, commercianti e imprenditori, mondo delle professioni, scuola e sanità, mondo dell’arte e del teatro con molti candidati alla prima esperienza nella politica locale. È così composta la lista di Creare Futuro della candidata sindaca di Seravezza per il centrosinistra Valentina Salvatori.

Nove uomini e sette donne per un ampio spettro generazionale. Presente tra i candidati anche un’anima ambientalista e di forte propensione all’innovazione sostenibile così come una forte esperienza civica con diverse figure attive nel mondo del volontariato dal sociale, alla promozione dell’arte e della lettura, al servizio ai più bisognosi.

“Non potevo essere più soddisfatta di così – commenta Salvatori nel presentare la lista Creare Futuro –  è un gruppo di persone carico di energia e voglia di fare che ha raccolto con entusiasmo la sfida del lavorare insieme alla costruzione de futuro della nostra comunità. Un bagaglio di idee, esperienze, stimoli e competenze che vengono messi a disposizione per il comune progetto di crescita del nostro territorio ognuno porta dentro la propria esperienza professionale e di vita, contribuendo ad arricchire il progetto comune di Creare Futuro”.

Creare Futuro è una coalizione di centrosinistra di ispirazione progressista con una forte vocazione civica e con il sostegno di forze politiche come Pd, Articolo 1, Sinistra Italiana e Movimento 5 stelle per Conte. La lista sarà presentata con un evento pubblico in Piazza Carducci a Seravezza domani (4 settembre) alle 17,30.

La lista dei candidati

Capolista è Walter Bandelloni, nato a Seravezza, 73 anni. Ragioniere in pensione, appassionato di teatro, poesia e musica e promotore di iniziative culturali. Dopo di lui Riccardo Biagi anche lui nato a Seravezza, 52 anni. Già presidente della Pro Loco di Seravezza, dal 2011 assessore a cultura, sport, turismo, associazionismo e tradizioni popolari, dal 2016 presidente del consiglio comunale con deleghe alla pubblica istruzione, associazionismo e sport. C’è poi Francesca Bonin nata a Seravezza, 43 anni vive a Pozzi. Amante degli animali, lavora nella pubblica amministrazione, impegnata nel mondo del volontariato, già consigliera comunale.

E ancora Giacomo Genovesi 30 anni, laureato in studi Internazionali, già assessore alla cultura e al turismo, Renato Giannaccini, nato a Seravezza, 71 anni, consulente economico e commerciale già consigliere comunale e segretario di circolo, Valeria Giannini, 44 anni vive a Querceta, avvocata, Luca Leonardi 50 anni, laureato in urbanistica, si occupa di comunicazione per le aziende e promozione di politiche per la mobilità attiva e sostenibile, Matilde Lucarini 30 anni studentessa di ingegneria edile, Giulia Clarissa Pardini 24 anni, commerciante, contradaiola e volontaria di Protezione Civile e soccorso sanitario, Luisa Pirota nata a Milano, 58 anni, impiegata nel settore commerciale, volontaria e da 6 anni presidente della Pubblica assistenza di Minazzana.

E ancora Roberta Raffi, 67 anni, nata a Cerreta Sant’Antonio e residente a Riomagno, ex dipendente comunale ai servizi sociali in pensione, Enrico Salvatori, nato a Seravezza, 71 anni, medico di famiglia e dirigente nel settore della sanità, Gianmaria Tardelli, cresciuto ad Azzano, 39 anni, attualmente impiegato in un’azienda che si occupa della progettazione di macchine di processo per l’industria farmaceutica. E infine Alberto Carlo Turrini, 63 anni, scrittore di narrativa e poesia e in passato copywriter, Dino Venè nato a Forte dei Marmi 63 anni, vive e  lavora a Querceta, imprenditore già assessore a prevenzione, protezione, sicurezza e ambiente e Francesca Vezzoni nata a Seravezza, per 14 anni educatrice di nido d’Infanzia.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.