Quantcast

Massarosa, Bigongiari inaugura la sede del comitato elettorale foto

Presentate anche le tre liste che sostengono la candidatura a sindaco

Grande partecipazione questa mattina (11 settembre) all’inaugurazione del comitato elettorale per Carlo Bigongiari sindaco, sede aperta in via del Pastore 54, proprio accanto al palazzo comunale. E’ stata un’occasione per incontrare i cittadini, presentare i candidati delle tre liste (la civica Per Massarosa, Forza Italia e Lega) che concorreranno per il consiglio comunale e approfondire alcuni punti del programma.

“In questi giorni, proprio a partire da venerdì sera a Bargecchia – ha detto il candidato sindaco Carlo Bigongiari – ho iniziato un confronto quotidiano con i cittadini, con le associazioni, con gli imprenditori delle frazioni. Questo sarà un aspetto fondamentale non solo della campagna elettorale, ma soprattuto della mia azione di governo: abbiamo bisogno di raccogliere le istanze di ogni singola frazione, di riattivare il dialogo con la gente, presentando il nostro progetto che è fatto appunto di dialogo, moderazione e della volontà di affrontare problemi concreti”.

“Bisogna – ha aggiunto – riportare i servizi a Massarosa. Dovremmo necessariamente partire da una analisi del bilancio, per uscire dal dissesto il prima possibile con un serio piano di riequilibrio. In modo da poter essere poi in grado, riorganizzata la macchina comunale, di poter cominciare ad erogare quello che la gente si aspetta: servizi. Come siamo arrivati ai problemi attuali non devo spiegarlo io: basta vedere come sono andate le cose negli ultimi 12 anni. Quello che la gente vuole – ha spiegato Bigongiari – non sono le responsabilità passate, sono obiettivi concreti per uscirne il prima possibile. Assieme ai cittadini – ha aggiunto Bigongiari – io tendo la mano a tutti gli imprenditori: il loro sostegno è indispensabile per portare ricchezza, e quindi posto di lavoro, a Massarosa. Serve – ha concluso Bigongiari – un voto utile: serve dare fiducia ad una coalizione che possa davvero risolvere i problemi. Siamo davanti ad una strada senza ritorno: risollevare Massarosa o lasciarla nello stato in cui è stata negli ultimi 12 anni”.

Tra i presenti all’inaugurazione il senatore e commissario regionale per la Toscana di Forza Italia Massimo Mallegni. “Carlo Bigongiari – ha detto – è l’uomo giusto per Massarosa. E’ una candidatura sostenuta dai cittadini di Massarosa: si capisce anche solo parlando con la gente. La politica ogni tanto si divide: è problema di nomenclatura, non è un problema dei cittadini, che hanno le idee chiare. Quel che serve – ha aggiunto il senatore – è qualcuno che risolva i problemi, non che sventoli questa o quella tessera di partito. Carlo Bigongiari sono sicuro che uscirà sindaco al primo turno e Massarosa riprenderà un percorso interrotto anni fa, dopo l’esperienza di Fabrizio Larini. Ha esperienza, sia da cittadino che da politico e amministratore ed è un profondo conoscitore del territorio. Sono sicuro che a Massarosa non si disperderanno voti. Coluccini? Abbiamo fatto un errore, ma lo abbiamo riconosciuto e ci siamo rialzati. E’ importante guardare avanti, non indietro”.

A sostenere la candidatura di Carlo Bigongiari, tra i molti presenti, anche la consigliera regionale della Lega Elisa Montemagni. “L’ultima volta che Massarosa è stata protagonista in Versilia – ha detto Montemagni – è stata con Fabrizio Larini, poi purtroppo è scomparsa. Carlo ha scelto di candidarsi per offrire un servizio al nostro territorio: ha il suo lavoro, non ha bisogno di riflettori. E’ nato a Quiesa, lavora a Massarosa, ha fatto l’assessore e nessuno meglio di lui conosce il nostro territorio, i problemi su cui intervenire, le potenzialità su cui puntare. Purtroppo l’alternativa è chi  voleva illegittimamente far pagare nuovamente chi aveva acquistato una tomba perpetua, chi ci ha portato l’aumento delle tasse, l’arrivo indiscriminato di extracomunitari, i passi carrabili, le proteste. A Massarosa – ha concluso Elisa Montemagni – rimane solo una possibilità e si chiama Carlo Bigongiari. Il suo stile parla da sé: cerca il contatto e il confronto continuo con i cittadini, accetta l’aiuto e le idee di tutti. E’ questo quello che serve per il bene e il futuro del nostro territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.