Quantcast

Ambiente, Sinistra Comune: “Il nostro impegno parte dall’impianto di Pioppogatto”

La lista a sostegno della candidata Barsotti: "Necessario procedere immediatamente alla bonifica di quei terreni"

“Il nostro impegno parte da Pioppogatto“. Così i candidati di Sinistra Comune a sostegno di Simona Barsotti intervengono sulle tematiche che dovranno essere affrontate a Massarosa, riservando una particolare attenzione ai temi della salvaguardia ambientale, in particolare per la zona di Montramito, dove le analisi commissionate dalla Regione hanno confermato la presenza di keu nel materiale utilizzato nei riempimenti propedeutici all’ampliamento della zona artigianale.

“Come ormai sappiamo – esordiscono i referenti dell’area ambiente – la vicenda del keu mischiato a materiale inerte e scaricato sui terreni di Pioppogatto si inserisce nel contesto di un’inchiesta complessa sulla quale spetta ovviamente alla magistratura fare chiarezza e individuare le responsabilità a tutti i livelli; avendo accertato però la presenza di questo materiale chiediamo con forza insieme alla candidata sindaca Simona Barsotti che si proceda immediatamente alla bonifica di quei terreni. Siamo consapevoli infatti che in Regione, in particolare l’assessore all’ambiente Monia Monni stanno lavorando per un piano di bonifica di tutti i siti contaminati, ma siamo convinti che Massarosa debba avere priorità, dato che il materiale scaricato qui è depositato in strati molto vicini alla falda e ai fossi e canali che caratterizzano il nostro padule, in un’area molto fragile dal punto di vista ambientale e oltretutto alle porte del Parco; dobbiamo pertanto impedirne un ulteriore prolungato dilavamento con le piogge del prossimo autunno inverno”.

“Simona Barsotti, lo sappiamo tutti, è da sempre attenta e sensibile anche alle problematiche ambientali – sottolineano – e negli incontri che abbiamo avuto con lei fin dai primi abbozzi della preparazione del programma è venuto naturale condividere il pensiero e il proposito che su quel materiale non deve piovere per un altro inverno intero. Sosteniamo convintamente Simona in questo auspicio e con lei chiediamo che dalla Regione arrivino risposte chiare e immediate”.

“Consapevoli i problemi si affrontano razionalmente, affidandosi a persone competenti e favorendo condivisione, sinergie, e una comunicazione chiara ed efficace, non condividiamo certo toni eccessivamente allarmistici e intempestivi annunci di catastrofi che qualcuno ama propinarci, ma i temi della salvaguardia ambientale meritano senza dubbio un’attenzione costante, in particolar modo in una zona delicata come la nostra, dove gli equilibri naturali sono già stati messi a dura prova nel passato. Per questo un’altra richiesta che facciamo alla Regione – concludono – è quella di potenziare gli organici di Arpat e di trasferirne sul nostro territorio, per una maggiore efficacia dei controlli, soprattutto in funzione preventiva, la sede distaccata del dipartimento Versilia-Massaciuccoli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.